Ice Age 5 El gran Cataclismo 3.. BluRay 3D 1080p
Star Wars VII 3D HOU BluRay 3D 1080p

catalogo.pdf

February 7, 2018 | Author: pizza | Category: Chess, Roulette, Competitive Games, Abstract Strategy Games, Traditional Board Games
Share Embed Donate


Short Description

Download catalogo.pdf...

Description

CATALOGO CAISSA I TA L I A

VARIA SCACCHI LINGUISTICA BORSA DI STUDIO HERBERT GARRETT

Direttore editoriale Yuri Garrett Consulente informatico  YeB S.r.l. - Digital Solutions http://www.yebsrl.it

Consulenti di redazione  Ivano Porpora Stefano Manfredi

CAISSA I TA L I A

Consulenti grafici  Ennio Tamburi (artista e grafico)  Marcello Carriero (illustratore) 

Comitato scientifico per la serie Scacchi

Sabino Brunello (Grande Maestro) Michele Godena (Grande Maestro) Massimiliano Lucaroni (Maestro FIDE) Mihail Marin (Grande Maestro) Axel Rombaldoni (Grande Maestro) Francesco Rambaldi (Grande Maestro) Alessandro Sanvito (storico degli scacchi) Luca Shytaj (Maestro Internazionale) Emil Sutovsky (Grande Maestro) Daniele Vocaturo (Grande Maestro)

Comitato scientifico per la serie Linguistica

Roberta D’Alessandro (Univ. di Leiden) Mara Frascarelli (Univ. Roma Tre) Nicola Grandi (Univ. di Bologna) Maria Grossmann (Univ. dell’Aquila) Claudio Iacobini (Univ. di Salerno) Gabriele Iannàccaro (Univ. di Stoccolma) Alessandro Lenci (Univ. di Pisa) Francesca Masini (Univ. di Bologna) Anna Maria Thornton (Univ. dell’Aquila)

Traducono e hanno tradotto per Caissa Italia

Roberto Allievi (russo) Mattia Antonetti (inglese) Giordano Bergamo (tedesco) Raffaele Di Paolo (inglese) Yuri Garrett (inglese) Gianluca Giaché (inglese e tedesco) Giovanni Giri (inglese) Igor Giussani (inglese) Mario Lamagna (tedesco) Andrea Malfagia (inglese) Francesca Masini (inglese e russo) Janis Nisii (inglese) Sergio Procacci (inglese) Renzo Ramondino (inglese) Roberto Sorgo (inglese) Alex Tonus (tedesco) Daniele Vocaturo (inglese)

Note editoriali

Tutto rimane come è affinché tutto cambi

S

ebbene appaia sostanzialmente simile ai suoi predecessori, in realtà la VII edizione del Catalogo Caissa Italia affronta una trasformazione tutt’altro che trascurabile. Delle ventisei novità che vi andiamo a presentare (su 128 titoli al netto di ristampe e volumi fuori commercio), otto sono riconducibili alla collana Manuali, e ben sette alla nuova sezione della Varia. Ecco perché, per la prima volta in quindici anni, il percorso interno del Catalogo si ispira a principi diversi. Sebbene gli scacchi rimangano il nostro ambito principale, dal 2012 il gradino più alto del podio, appannaggio consolidato del Primo manuale degli scacchi, è insidiato da ‘outsider’. Tutto ebbe inizio con Elementi di Sintassi, il fortunato manuale di linguistica che si colloca ancora oggi tra i nostri titoli più ‘vivaci’. È però solo con I’m Your Man - Vita di Leonard Cohen, la biografia del grande artista canadese autore di Hallelujah, che abbiamo veramente cambiato passo, andando con successo alla ricerca di un pubblico più ampio. E non meno fortuna ha avuto Da zero a trentasei - Guida completa alla roulette con cui abbiamo voluto trattare in maniera scientifica un gioco che tutti conoscono e nessuno domina. Negli ultimi anni sono così nati nuovi percorsi editoriali dedicati alla musica, ai giochi, alla narrativa, al teatro, alla saggistica, e oggi diamo voce a diversi autori di peso ed emergenti.

Ci è sembrato naturale dare a loro l’onore di aprire il catalogo. Non meno cospicue sono però le novità nella sezione scacchi, dove abbiamo inaugurato la sottocollana Primi Passi, pensata appositamente per il giocatore in erba. Se negli anni passati l’attenzione era rivolta soprattutto a colmare le lacune nella manualistica di alto livello, oggi cerchiamo di impostare basi solide per i milioni di italiani che ancora non sanno giocare a scacchi. Verrete dunque introdotti nel mondo delle 64 case dai volumi per chi comincia. Anche se pensate di essere troppo in là per leggerli, non snobbateli: vi stupirete di quanto si possa ancora imparare leggendo un ottimo libro per principianti... Chi cerca stimoli scacchistici più forti non troverà certo di che lamentarsi: nuove aperture, la fantastica cavalcata di Caruana alla Sinquefield Cup, il classico di Shereshevskij, la PNL applicata agli scacchi, il gioco di posizione e il bestseller di Axel Smith, perfino uno spassosissimo libro di vignette! C’è solo l’imbarazzo della scelta. L’ultimo pensiero è per la Borsa di Studio Herbert Garrett, che nel 2016 ha superato la boa della dodicesima edizione. Dei 20 giovani assegnatari sin qui, cinque sono diventati Grandi Maestri dopo aver ricevuto la borsa, tre hanno realizzato una norma di Grande Maestro e cinque sono diventati Campioni italiani. Evidentemente leggere fa bene...

Varia Varia

Spaziando qua e là uindici anni di editoria non Q possono passare senza provare curiosità per forme di cultura non

Da zero a trentasei. Guida completa alla roulette è invece un’opera unica nel suo genere, di cui siamo molto orgogliosi. Antonio Lamagna affronta legate agli scacchi. E infatti ci siamo il più classico dei giochi da casinò guardati intorno eccome. con un taglio scientifico e informativo, Qualche anno fa ci provammo con che ben si adatta alle caratteristiche Da Frate Lupo a Una Bomber di Gigi della nostra casa editrice. Bignotti, un volumetto che ebbe una Infine, creando le nuove collane TAV discreta diffusione nel Nordest. Nel 2013 ci abbiamo riprovato su scala - Teatro ad Alta Velocità e VAV VAria ed Eventuale, abbiamo voluto decisamente maggiore, pubblicando avventurarci nell’impegnativo settore I’m Your Man. Vita di Leonard Cohen della prosa generalista. Anche qui di Sylvie Simmons, senza dubbio lo abbiamo fatto scegliendo progetti il nostro maggior impegno editoriale. di qualità: la vena introspettiva del Il successo del volume ci ha portato a creare un portale, LeonardCohen.it, che drammaturgo marsalese Claudio Forti, la riflessione aperta e colta di Paola oggi è il punto di riferimento italiano per l’opera del grande artista canadese. Pietrandrea, il giornalismo autorevole di Claudio Vaselli.

6

Varia

Sylvie Simmons I’m Your Man – Vita di Leonard Cohen Frutto di tre intensi anni di lavoro, I’m Your Man penetra nelle corde di Leonard Cohen e ne racconta la rocambolesca vita con uno stile narrativo avvincente e un tono quasi familiare che non devono trarre in inganno. Per ottenerli l’autrice ha infatti intervistato oltre cento figure vicine all’artista: le sue muse e compagne Marianne, Suzanne, Rebecca e Anjani; artisti come Judy Collins, David Crosby, Nick Cave, Rufus Wainwright e Philip Glass; i suoi produttori ed editori; altri scrittori; amici d’infanzia e della maturità. Monaci e rabbini. E naturalmente, Cohen stesso. Il risultato è un libro pieno di fatti e racconti inediti, con un’analisi approfondita della produzione letteraria, musicale e cinematografica di Cohen e su Cohen, ma soprattutto un viaggio all’interno del sorprendente e tortuoso processo compositivo dell’artista di Montreal, quello che lo avrebbe portato a scrivere canzoni immortali come Suzanne, Bird on the Wire, Hallelujah e If it Be Your Will, ma anche a essere riconosciuto come uno dei massimi poeti viventi.

Leonard Cohen è uno degli artisti più influenti del nostro tempo. Poeta molto prima che cantautore, ha saputo indagare come pochi nel profondo dell’animo umano, affrontando a viso più che aperto i grandi temi della vita: sesso, religione, amore, morte. La sua è una ricerca in prima persona, tormentata, quasi militante: un eterno rincorrere esperienze forti, un vano inseguimento del significato ultimo delle cose terrene e non. La sua vita, piena di eccessi (donne, sigarette, alcool, acido) ma anche di sincera spiritualità e tanto studio, appassiona non meno dell’opera, che incanta milioni di fedelissimi seguaci in tutto il mondo. Tornato sulle scene nel 2008, dopo quindici anni di

N

B B

ISBN 978-88-6729-019-2 cm 23x15,7, p. 480 € 25

assenza passati per gran parte nel monastero buddista di Mount Baldy, Cohen vive oggi il suo momento di maggior popolarità, riempiendo immancabilmente ogni teatro, arena o stadio in cui si esibisce. Sylvie Simmons ha scritto per ogni testata rock che si rispetti (Kerrang!, Tracks, Creem, Q, Rolling Stone, Harp, Blender e MOJO) e più quotidiani. Ha intervistato tra i molti Mick Jagger, Frank Zappa, Peter Gabriel, Michael Jackson, Tom Waits, Lou Reed, i Pink Floyd, i Clash e gli AC/DC e ha firmato volumi su Serge Gainsbourg, Neil Young e i Mötley Crüe.

7

Varia

Antonio Lamagna Da zero a trentasei Di tutti i giochi da casinò, la roulette è quello più complesso, profondo e affascinante. Per giocare bene alla roulette – uno dei giochi d’azzardo più equi, in cui il vantaggio del banco oscilla tra il 2,70% e l’1,35% – bisogna conoscerne le tante sfaccettature: storiche, culturali, fisiche, matematiche, psicologiche ed economiche. La probabilistica dice che ‘battere il banco’ su un arco di tempo infinito è impossibile, ma la statistica riconosce che sul breve si può vincere cavalcando le fluttuazioni che si manifestano in periodi limitati. Siamo quindi davanti a un gioco di conoscenza e gestione economica, dove chi ne sa di più ha più possibilità di contrastare l’effetto corrosivo del vantaggio del banco e massimizzare così la possibilità di incontrare una fluttuazione favorevole. In quest’opera enciclopedica Lamagna affronta argomenti inaspettati e sconosciuti ai più. Si inizia con una panoramica sulle origini e l’evoluzione della ruota e del gioco d’azzardo in Italia, Europa e Nord America, indispensabile per capire il punto di vista di chi il gioco lo amministra (per battere il banco bisogna prima sapere come ragiona). L’autore prosegue analizzando le differenze, le peculiarità, le regole e le puntate possibili ai tavoli delle tre roulette più diffuse (americana, francese e fairoulette), comparandole tra loro e spiegando tutte le regole speciali del gioco dal vivo e on-line. Vengono poi sviscerati gli aspetti fisici e meccanici

degli elementi necessari al gioco (tavolo, roulette, pallina, fiche) e analizzate le differenze tra la disposizione dei numeri sulla ruota e sul panno. Arrivato il momento della puntata, Lamagna ci trasmette le informazioni necessarie a dominare il gioco anziché esserne dominati. Entrano in campo strumenti come lo stop loss o lo stop win, le manovre economiche e le strategie basate sulla distribuzione del rischio e l’ottimizzazione delle vincite. L’autore commenta montanti, contromontanti e progressioni semplici e complesse, passate e moderne, ma anche i sistemi avanzati basati sulla ricerca di scarto, equilibrio, alternanze, ripetizioni e frequenza, fornendo gli strumenti per personalizzarli e piegarli alle proprie esigenze. Imparerete a dominare l’aggressività al tavolo, a minimizzare e diluire il rischio nel tempo, a ottimizzare le risorse e a studiare la fisicità della roulette per cercare di sfruttarla a vostro favore. Infine, Lamagna ci presenta alcuni giocatori del passato, le cui imprese ed errori sono ancora oggi di insegnamento per chi voglia avvicinarsi in maniera informata e responsabile alla roulette.

N

ISBN 978-88-6729-013-0 cm 17x24, p. 496 € 39

Antonio Lamagna è uno dei volti più noti della roulette: conduttore del programma televisivo Roulette Show, formatore e consulente per il casinò Winga.it e naturalmente testimonial di gioco responsabile. Studioso di giochi d’azzardo, ha vissuto buona parte della sua vita adulta intorno a un tavolo verde - prima come giocatore, poi come croupier.

8

B

Varia

Franco Vaselli Povero ricco Brasile Tre ‘c’ a magnificarne le eccellenze: caffè, calcio e carnevale. Ma anche tre ‘p’ a marcarne l’inferiorità: pobres, pretos, prostitutas (poveri, neri e prostitute). Il Brasile è sempre stato un catalizzatore di stereotipi, ma anche e soprattutto di sogni. Una terra promessa e di conquista per chi è in cerca di fortuna, con le sue inebrianti mulatte e l’allegria contagiosa della sua musica e delle sue tradizioni. Ma anche un paese infestato dal razzismo strisciante, dalla violenza dilagante, da enormi disparità sociali e residui duri a morire dell’epoca della schiavitù e della colonia. Un paese grande che da sempre aspira a diventare grande paese e che anzi, dai militari a Dilma Rousseff – passando per Tancredo Neves, Fernando Henrique Cardoso e Lula – questo ha sempre promesso ai suoi pazienti abitanti. Un paese in cui calcio, carnevale e sesso sono sono stati usati come narcotici per evitare la rivolta, e le telenovelas come il circo dei romani, per divertire e distrarre la gente. In questo reportage ‘vissuto da dentro’, Franco Vaselli racconta i molti volti diversi di un paese a lui caro e squarcia il velo sulle ipocrisie e i luoghi comuni della più grande democrazia sudamericana, raccontando storie e personaggi che vi aiuteranno a conoscere meglio il Brasile – nel bene e nel male. Con l’obiettivo dichiarato di aiutare ad abbattere i troppi luoghi comuni che lo circondano.

N

ISBN 978-88-6729-042-0 cm 21x13,3, p. 200 ca. € 14

Per capire meglio il paese delle Olimpiadi 2016

Franco Vaselli, nato a Serre (Siena), ha passato una vita in ANSA, per cui ha seguito i principali avvenimenti internazionali a cavallo tra i due secoli. Tra questi il dopo-rivoluzione dei garofani in Portogallo, il fallito golpe Tejero in Spagna, la fine di tutti i regimi militari in Sudamerica, le guerre civili nel Salvador (dove ha raccontato, da dentro l’albergo, l’assalto della guerriglia allo Sheraton) e in Nicaragua, tra i Contras e il regime sandinista; l’invasione in diretta degli Stati Uniti a Panama per catturare il generale Noriega. A Cuba ha assistito ai discorsimaratona di Fidel Castro durante i congressi del PCC e a Pechino alla storica svolta verso il ‘’capitalismo alla cinese’’ di Deng Xiaoping. Ha incontrato e intervistato i principali leader e personalità mondiali, incluso l'inavvicinabile 'grande leader' nordcoreano Kim il Sung. Ha guidato la redazione esteri dal 1991 al 2003, la redazione Europea a Bruxelles durante l’elaborazione della Costituzione europea ed è stato capo dell’Ufficio centrale ANSA. Ha viaggiato e soggiornato in Brasile prima, durante e dopo il governo dei militari, accompagnando le fasi salienti di questa grande nazione. Ha scritto, con Marcello Coppetti, Giorgio La Pira agente d’Iddio (Feltrinelli), che ha rivelato come Nikita Kruscëv abbia scelto il sindaco di Firenze per far arrivare in Occidente il rapporto segreto sui crimini di Stalin, presentato dal leader russo al XX Congresso del PCUS.

9

Varia

Paola Pietrandrea Avevamo un’altra meta In questo primo diario pubblico Paola Pietrandrea ci consegna il resoconto di un cammino vibrante d’emozione, storia e speranza. È l’estate del 2015. Un’estate torrida. L’Europa arranca nella sua crisi, soffre, sembra sfaldarsi. Ci si è impoveriti, i segni sono già tangibili. E tangibile è il dolore civile che si addensa tra la gente. Paola, suo marito Stefano, e i loro bambini decidono di staccare la connessione col virtuale e di mettersi in viaggio. Percorrono lenti e attenti i valichi, le vallate, le coste, i tratti di mare, i miti e le città che separano Parigi – dove vivono da qualche anno – dal Sud del Peloponneso. Attraversano le Alpi solide e serene, una Roma dolente e il cuore pulsante dell’Appennino, l’Adriatico che curva di notte all’orizzonte, l’Epiro ridotto carne, ossa e magnificenza, e poi la meta sarebbe un’altra, ma non è ancora ora. Un richiamo profondo li spinge in fondo all’ombelico del continente, lì dove si saldano Oriente e Occidente, natura e cultura, lì dove tutto è cominciato, lì dove tutto ha ancora senso. Lì dove lo sguardo opaco di Bruxelles mai potrà nulla. Rubano al brusio della modernità il tempo che serve a osservare un riccio che torna verso l’acqua. E il tempo per magia prende il passo lento di una storia millenaria. Avanzando al ritmo di chi vuole vedere sentire, ascoltare e capire, Paola e i suoi

ISBN 978-88-6729-041-3 cm 21x13,3, p. 96 € 10

Paola Pietrandrea è nata a Roma nel 1973 e dal 2009 vive a Nogent sur Marne. Cervello e budella in fuga, cerca un senso. E per questo è felice

10

finiscono per rendersi conto che, checché se ne dica, il mondo che verrà si sta già profilando oltre le ceneri del mondo che piangiamo. Gli Europei si stanno facendo finalmente popolo nella battaglia contro il nemico comune. I confini che la vecchia guardia protegge col filo spinato già non esistono più nella testa di milioni di persone. La politica si è rifugiata nelle comunità e torna a essere vissuta ogni giorno con emozione e responsabilità. A Delfi, d’altra parte, l’oracolo non ha lasciato dubbi: «La guerra appena cominciata sarà lunga», ha detto, «La guerra appena cominciata, la vincerà la gente».

N

Varia Varia ISBN 978-88-88756-75-2 Claudio Forti cm 15x21, pp. 296 € 27 La regola del tantalio

ISBN 978-88-6729-026-0 ISBN 978-88-88756-75-2 cm 21x13,3, cm 15x21, pp. 296 p.€176 27 € 14

Una luce penetrante. Un uomo confuso recuperato dalla polizia. E troppe cornacchie. Norman Barclay è un dirigente uso a tutti gli agi di New York, ma da 4 anni non dorme più. Le sue notti sono devastate dal ricordo e alleviate solo dalle prostitute di Madame Trilly. L’equilibrio è rotto da un uomo grigio e misterioso: John Smith. Così anonimo da non lasciare traccia di sé, se non un biglietto da visita: ‘Prof. Jeremy Kalwinsky, psicopatologo della memoria’. Un secondo biglietto, lascito di una notte d’amore, spingerà Norman da Kalwinsky a sbarazzarsi dei ricordi che lo tormentano. Insieme al sollievo dell’oblio arriverà però un’inattesa discesa negli inferi dei dimenticati. Qui Barclay scoprirà una grigia verità ben più inquietante dei ricordi...

N

Claudio Forti La stanza bianca. Tenco e l’immortalità «In un mondo di ritardatari, tu sei arrivato in anticipo.» È questa la ‘summa’ della voce giudicante che interroga, ammonisce e consola Luigi Tenco in una stanza bianca come la luce dei riflettori e luminosa al punto da imprimere sui muri i mille segreti di un’anima, ma sospesa nel vuoto più assoluto. Da questo confronto con una voce che lo incalza emerge lentamente il pensiero del cantautore. Messo a nudo da quella luce che tutto vede e tutto guarisce, Luigi parla di canzoni, amicizia, amore, delusioni e ‘inadeguatezza’. Poi la svolta finale, il cambio di registro e prospettiva che apre a Tenco la porta della stanza bianca da cui parte ora il cammino verso l’immortalità.

Claudio Forti Senza fine Remo e Regina vivono in un mondo governato dal Presidente e amministrato dal Segretario, in cui gli Arcangeli dei fiumi, dei laghi e dei monti provvedono a ogni bisogno materiale dell’umanità. In questo cosmo perfettamente ordinato, in cui indottrinamento e luoghi comuni sono pane quotidiano, solo due attività sono consentite: il calcio e i giochi di carte. Non c’è spazio per la cultura o l’iniziativa personale: è il potere a pensare per tutti, a girare impeccabilmente come una vite senza fine. Tra fiori di plastica e gigantografie, cartellini rossi e calci di rigore, radiocronache e megatornei di burraco, Remo e Regina mettono in atto la loro ribellione. Perché l’uomo è finito per definizione.

ISBN 978-88-6729-031-4 cm 21x13,3, p. 48 € 6,50

N

Ematologo di formazione, drammaturgo per scelta, Claudio Forti ha una produzione che spazia su più generi letterari. Ha all’attivo 2 romanzi, 19 lavori teatrali rappresentati nei più importanti teatri nazionali e tre libretti di opere liriche. Vive e lavora a Marsala.

N

ISBN 978-88-6729-027-7 cm 21x13,3, p. 64 € 8

11

Manuali

Dai primi passi alla maestria

C

on i suoi tredici titoli, questa collana non era certo la più folta del catalogo, nonostante ospitasse diversi tra i bestseller Caissa Italia: Il primo manuale degli scacchi, Capire gli scacchi mossa dopo mossa e Il mio sistema sono infatti regolarmente in testa alle classifiche di vendita di ogni anno. Per rimpinguarla pensato di rivolgerci specificamente ai più piccoli e a chi comincia, creando la serie Primi Passi. Cinque nuovi titoli per acquisire tutto il necessario per giocare in torneo partendo da zero o quasi: apertura, tattica, finali, temi frequenti e scacco matto! 50 lezioni a volume, dal linguaggio semplice e diretto, ideate

12

per imparare divertendosi. Per questo abbiamo voluto che a disegnare le copertine fosse la mano di Marcello Carriero, un illustratore da sempre abituato a far sorridere grandi e piccini. Né abbiamo trascurato chi agli esordi o piccino non lo è più. A loro sono dedicati tre piccoli gioielli: l’edizione integrale di un super-classico della leggendaria scuola sovietica come La strategia nel finale, un utile metodo di allenamento che vi accompagnerà Verso il titolo di Maestro e l’innovativo manuale di auto-valutazione e apprendimento firmato dall’estroverso Campione Italiano Axel Rombaldoni, PNL per gli scacchi.

Manuali

Mikhail Tal & Nikolaj Zhuravlëv Il primo manuale degli scacchi

Vol 1 - Lezioni di base

ISBN 978-88-6729-022-2 cm 21,4x30,4, pp. 128 € 18,50

Vol. 2 - Lezioni avanzate ISBN 978-88-6729-023-9 cm 21,4x30,4, pp. 160 € 25

Un’opera straordinaria, scovata dal team Caissa Italia in uno dei suoi viaggi a Mosca e finemente illustrata dalla sapiente mano di Ennio Tamburi, che firma anche la copertina. Il più amato tra i Campioni del mondo insegna gli scacchi in un corso di 75 lezioni divise in due volumi (31 Lezioni di base e 44 Lezioni avanzate) e sei sezioni: - i fondamenti degli scacchi; - la realizzazione dei grandi vantaggi di materiale; - gli elementi del gioco; - le regole dei finali di pedone; - fondamenti di tattica; - realizzazione dei vantaggi posizionali e materiali. Ciascuna lezione si compone di una parte teorica, in cui vengono spiegati ampiamente i temi della lezione con tanto di glossario riepilogativo, e in una parte pratica con esempi illustrativi, esercizi risolti e esercizi da risolvere, per un totale di oltre 1300 posizioni didattiche! Tra una lezione e l’altra, racchiusi nel box Un’opinione autorevole, gli autori hanno inoltre voluto ricordare massime, sentenze e aforismi dei grandi campioni e dei pensatori vicini al mondo degli scacchi, per portare il lettore nel vivo della vita a 64 case. Ideale per un percorso di crescita costante e pianificato da principiante assoluto fino alle soglie della maestria.

UN’OPERA STRAORDINARIA! IL MANUALE DI SCACCHI PIÙ VENDUTO DAL 2008

. 75 lezioni con esercizi . percorso facile e guidato fino alle soglie della maestria . 288 pagine illustrate di grande formato . scritto dal grande Mikhail Tal VIII Campione del mondo

GO IL MA A GLI N INSEG CCHI SCA fferta o mi in 2 volu

50

€ 36,

Copertina rigida tipo olandese Interni in bicromia

13

Manuali • Primi Passi

Murray Chandler Come battere papà a scacchi Un libro per tutti, dagli 8 agli 80 anni, dal principante al maestro, che spiega in tutta semplicità come il modo migliore per battere un avversario più forte sia forzare lo scacco matto. Vale per tutti: un amico, un compagno di circolo e anche... Papà! Per farlo, il Grande Maestro Murray Chandler ha scelto 50 temi di attacco allo stesso tempo creativi e istruttivi, tratti da partite vere e utilizzati dai maestri di scacchi per vincere. Per chi comincia, imparare le idee di matto e trarre piacere dalla lettura degli esempi consente di sviluppare le abilità tattiche necessarie per realizzare attacchi, combinazioni e sacrifici. Al giocatore più smaliziato molte delle idee presentate nel libro – alcune davvero sorprendenti – giungeranno come una rivelazione e il più utile degli strumenti: gli allenatori più esperti concordano infatti che il pattern-recognition è un’abilità fondamentale negli scacchi. Come battere Papà a scacchi è divertente e istruttivo, pieno di utili spiegazioni e di consigli pratici su come giocare a scacchi con Alcuni attacchi da matto creatività e con successo. Il matto di Anastasia Il matto arabo Il matto affogato Il sacrificio di torre in h8 Il matto di Damiano Il mulinello Il matto di Blackburne Il matto di Boden Il doppio sacrificio di torre Il doppio sacrificio di alfiere Il matto di Morphy Il matto di Pillsbury Il sacrificio in g7 Il matto di Gioccchino Greco La batteria donna & alfiere Rimuovere il difensore in f6 Il dono greco Le case scure deboli I matti di Lolli Il matto del corridoio Due torri in settima Il matto di Anderssen Il matto di Legall Il sacrificio di alfiere in f7 Sacrifici di cavallo in f7 & e6 La trappola di Fischer

ISBN 978-88-6729-033-8 cm 17x24, pp. 128 € 14,90

14

N

Manuali • Primi Manuali Passi

Karsten Müller Impariamo a giocare il finale

ISBN 978-88-6729-036-9 cm 17x24, pp. 128 € 14,90

La maggior parte delle partite viene decisa in finale. Conoscere le principali posizioni del finale accresce in modo esponenziale la nostra fiducia perché ci suggerisce verso quali posizioni tendere e quali invece evitare. Partendo dai matti elementari e dai finali di pedone più semplici, il libro fornisce tutto il sapere pratico che bisogna conoscere alla scacchiera. Müller, uno dei più grandi esperti mondiali del finale, ci guida passo passo attraverso un affascinante percorso fatto di manovre e tatticismi tipici del finale, aiutandoci a capire il perché di ciò che facciamo. L’autore mette in risalto molti utili trucchetti da finale, che vi potrete divertire ad usare contro un amico, un familiare – oppure un avversario in torneo!

John Watson & Graham Burgess Impariamo a giocare l’apertura Cominciare bene è un imperativo per gli scacchisti di tutte le età. Questa guida semplice presenta tutti i consigli e le idee necessarie a giocare secondo logica sin dalla prima mossa. I 50 efficaci sistemi di apertura illustrati nel libro sono infatti quelli

N

N

utilizzati dai Maestri e dai Grandi Maestri per battere partita dopo partita i loro avversari. Il libro insegna i nomi e le mosse iniziali di tutte le principali aperture degli scacchi, spiegandone le idee di fondo. I principianti impareranno così a sviluppare i loro pezzi in maniera tale da ottenerne la massima efficacia, mentre i più esperti scopriranno temi strategici e tattici fondamentali per acquisire la maestria. Gli autori presentano anche molte devastanti trappole d’apertura che vi consentiranno di porre seri problemi ai vostri avversari sin da subito. Un libro per imparare l’apertura divertendosi e per capire come interagiscono tra di loro i pezzi. Giocare a scacchi vi sembrerà davvero molto più facile!

Pensati per i ragazzi più che adatti PER gli adulti ISBN 978-88-6729-032-1 cm 17x24, pp. 128 € 14,90

15

Manuali • Primi Passi

Murray Chandler Impariamo a usare la tattica

N

ISBN 978-88-6729-035-2 cm 17x24, pp. 128 € 14,90

Un libro che spiega, in modo semplice e divertente, come lasciare di stucco gli avversari usando i motivi tattici più comuni. Tutte le posizioni sono tratte da partite vere e mostrano 50 armi utilizzate dai maestri di scacchi per vincere le loro sfide. Riconoscere le idee tattiche più frequenti alla scacchiera è fondamentale per avere successo negli scacchi. Uno dei modi più facili e divertenti per farlo è imparare le manovre tematiche. I principianti trarranno beneficio dall’esposizione sistematica dei concetti chiave, quali l’attacco doppio, l’inchiodatura o l’infilata. I più esperti scopriranno invece utilissimi espedienti tipici del mediogioco con i quali potranno irretire perfino un Grande Maestro!

Murray Chandler 100 posizioni da conoscere e riconoscere Un libro pensato appositamente per sviluppare il pensiero creativo nei campioncini in erba. Chandler ha selezionato 100 posizioni divertenti e utili da conoscere, partendo dalle più semplici

a scopo di incoraggiamento e finendo con dei veri e propri rompicapo che metteranno alla dura prova l’aspirante campioncino. La differenza principale rispetto a un normale libro di esercizi è che tutti i temi vengono prima illustrati con una posizione didattica, per poi lasciare il pallino all’alunno. In questo modo, e grazie al formato regolare e ripetitivo del libro, si impara presto a riconoscere l’esistenza di uno o più temi per poi applicarli nelle nostre partite e nelle loro infinite varianti. Aumenterete notevolmente le vostre capacità di pattern recognition e problem-solving, con ampi benefici non solo in termini di gioco ma anche di applicazione nelle cose pratiche di tutti i giorni!

C L’AB ACCHI C LI S i lum DEG i vo

N

i e 5 soli tutt a

8 €5

ISBN 978-88-6729-034-5 cm 17x24, pp. 128 € 14,90

16

Manuali

N

Jesper Hall Verso il titolo di Maestro

ISBN 978-88-6729-039-0 cm 17x24, pp. 176 € 25

Molti scacchisti hanno difficoltà a migliorare oltre un certo livello. Individuano i tatticismi basilari, conoscono un po’ di aperture e riescono a calcolare qualche mossa. Lo stesso però fanno gli avversari! Qual è allora il prossimo livello? E come ci si arriva? Il metodo elaborato da Hall (e da lui stesso utilizzato per ottenere il titolo di MI) è pensato per chi abbia già acquisito le competenze necessarie per giocare in torneo, ma ha bisogno di aiuto per migliorare la comprensione degli scacchi. Le lezioni non sono ‘frettolose messe a punto’ ma vanno piuttosto a costruire un corso su tutti gli aspetti degli scacchi che equipaggerà il lettore per le sue battaglie alla scacchiera, dandogli basi solide per progredire verso il titolo di maestro. Nel dettaglio: 1 - L’attacco doppio; 2 - L’attacco di scoperta; 3 - L’inchiodatura; 4 - L’infilata; 5 - La deviazione; 6 - Il pezzo intrappolato; 7 - La rimozione del difensore; 8 - Apertura e chiusura di linee; Inchiodatura, forchetta, infilata, attacco di scoperta, 9 - Il matto del corridoio; 10 - La promozione rimozione, deviazione: tutte le idee tattiche di base del pedone; 11 - Le mosse intermedie; 12 - I tatticismi difensivi; 13 - Le combinazioni spiegate da un Grande Maestro noto per la sua devastante forza combinativa. Il libro è organizzato secondo una logica progressiva, dai concetti e dalle manovre più semplici a quelli più complessi - un approccio pensato per accompagnarvi passo passo nel cammino verso la maestria tattica. Le verifiche in chiusura di ogni sezione assicurano la comprensione dei temi affrontati prima di passare a quelli successivi, mentre i molti esercizi a fine volume servono a misurare il livello tecnico raggiunto.

John Nunn Esercizi di tattica

ISBN 978-88-88756-25-7 € 23,50 cm 17x24, pp. 168

17

17

Manuali

John Nunn Vinci subito!

ISBN 978-88-88756-63-9 cm 17x24, pp. 280 € 28,50

Ecco un manuale istruttivo e decisamente sui generis, dal cui studio si possono trarre molte lezioni utili per il gioco pratico e di torneo. Il dottor Nunn raccoglie e commenta in grande dettaglio 133 partite in cui la contesa termina prima della venticinquesima mossa a causa di un grave errore commesso da uno dei due avversari. Naturalmente, trattandosi di Grandi Maestri, la battaglia resta tesa fino all’ultimo e il risultato è appeso al sottile filo della tattica. Il volume mira a insegnare al lettore a individuare l’errore in apertura (perfino quando non è evidente) e a punirlo senza pietà, ma anche ad ammettere lo sbaglio e salvare la partita ritornando sui propri passi.

John Nunn Come dare scacco matto Dare scacco matto è il brivido più intenso che si possa provare alla scacchiera. Ma è anche molto di più: è una importante arma dell’arsenale di un maestro di scacchi. Saper individuare un attacco da matto è quindi una abilità fondamentale, che contraddistingue il giocatore più smaliziato

da quello meno esperto. In questo libro ben congegnato, John Nunn passa in rassegna i principali temi di matto, spiegando i meccanismi che consentono a un attacco di giungere a buon fine. Le posizioni sono tutte tratte dal gioco vero e il Dottore si sofferma sugli attacchi che più si presentano nel gioco a tavolino, senza peraltro trascurare i temi che sfuggono nella pratica persino ai Grandi Maestri di punta. Il materiale è organizzato in 1001 esercizi, la cui soluzione accrescerà la vostra “libreria mentale” con benefici immediati in termini di forza di gioco. Un sistema di punteggi per ogni serie di esercizi consente di verificare i progressi compiuti di capitolo in capitolo. Riuscirete a superare la sfida dei “rompicapo” conclusivi?

ai e avr

! UBITO S I C N VI alo cm 17x24, pp. 288 € 28,50 ISBN 978-88-88756-89-9

18

in reg

Manuali

John Nunn Mettiti alla prova!

ISBN 978-88-88756-83-7 cm 17x24, pp. 296 € 28,50

300 posizioni che ricreano esattamente la situazione di torneo (dove le informazioni a vostra disposizione sono limitate) e mettono così alla prova le vostre abilità pratiche. In ciascuna posizione abbondano le idee spettacolari, ma spetta a voi decidere se la via più appariscente è la strada giusta oppure se state per cascare in una trappola. Nulla vi viene detto della posizione, ma in caso di necessità potrete dare una sbirciatina ai suggerimenti che vi indirizzeranno verso la soluzione, senza però rivelarvela. Il libro si chiude con una lunga e stimolante serie di test grazie ai quali potrete calcolare la vostra forza di gioco.

John Nunn Capire il mediogioco Il mediogioco è la fase in cui si decide la maggior parte delle partite, eppure è anche quella trattata in maniera meno sistematica di tutte. Con la chiarezza straordinaria che è diventata il suo marchio di fabbrica, John Nunn scompone il “problema mediogioco” in tanti bocconi appetitosi, offrendoci 100 lezioni avvincenti e di facile assimilazione. Il libro è diviso in otto sezioni: Squilibri materiali, Strategia, Gioco attivo, Gioco d’attacco, Gioco di difesa, Strutture pedonali, Centri tipici e Errori tipici. Ogni lezione riporta due esempi tratti dagli scacchi di oggi, con 4 diagrammi illustrativi. Il lettore viene chiamato a soffermare l’attenzione sui momenti e sui temi chiave, guardando la

posizione anche dalla prospettiva della difesa, così da capire anche come trattare il problema dal punto di vista di chi soffre. Nunn ci spiega inoltre come valutare quali pezzi sono migliori di altri e come possiamo sfruttare questa nozione alla scacchiera, fornendoci gli strumenti per capire il mediogioco e non solo. Quale che sia la posizione che ci troveremo alla scacchiera, d’ora in avanti nessuno di noi potrà più rimanere senza un piano.

cm 17x24, pp. 320 € 29,50 ISBN 978-88-6792-003-1

19

Manuali

John Nunn Capire gli scacchi mossa dopo mossa Molto è cambiato da quando sono stati scritti i grandi trattati di scacchi del Novecento, eppure della grande evoluzione del sapere scacchistico non c’è traccia nei manuali contemporanei. In questo libro, salutato come uno dei migliori dei nostri tempi, John Nunn è corso ai ripari. Individuati 30 importanti temi strategici e tattici, l’autore ha associato a ciascuno una partita recente e di altissimo livello. Ogni partita è commentata letteralmente mossa per mossa e illustra come i Grandi Maestri più forti trattano i motivi scacchistici fondamentali, mettendo in risalto i punti di contatto e di divergenza tra i principi classici e le moderne “eccezioni”. Un manuale che è una summa del pensiero scacchistico contemporaneo, pieno di consigli proprio per tutti, dal principiante al giocatore di circolo al professionista. Successo editoriale planetario, Capire gli scacchi mossa dopo mossa è stabilmente in testa alle classifiche di vendita di Caissa Italia e la sua fortuna non accenna a scemare. La terza edizione presenta la grafica aggiornata alla nuova linea editoriale disegnata da Ennio Tamburi.

imo

r Il p

LER L E T S alia

BESCaissa I di

t

a

3

zio edi

ne cm 17x24, pp. 304 € 28,50 ISBN 978-88-6729-000-0

20

I trenta temi Apertura: 1 - Porta in gioco i pezzi!; 2 - Il re al centro; 3 - Il controllo del centro; 4 - Il centro di pedoni sovraesteso; 5 - Il gambetto moderno.  Mediogioco: 6 - Le idee d’attacco fondamentali; 7 - Portare in gioco le riserve; 8 - Sacrifici tipici; 9 - Assalto con sacrifici multipli; 10 - Arrocchi eterogenei; 11 - Pericolo sulla grande diagonale; 12 - Niente panico!; 13 - Il sacrificio difensivo; 14 - Difesa e contrattacco; 15 - Difesa a oltranza; 16 - La struttura pedonale inferiore; 17 - Il vantaggio di spazio; 18 - L’avamposto; 19 - La colonna aperta; 20 - Debolezza delle case chiare/scure; 21 - L’attacco sull’ala di donna; 22 - La coppia degli alfieri; 23 - L’alfiere cattivo; 24 - La catena di pedoni; 25 - Sfruttare il pedone ‘d’ isolato; 26 - Il pedone ‘d’ alla riscossa; 27 - Sacrifici posizionali. Finale: 28 - Il re attivo; 29 - La forza dei pedoni passati; 30 - La torre in settima

Manuali Manuali

Glenn Flear Capire i finali di pedoni Il finale di pedoni è l’esito “naturale” di ogni partita a scacchi. Il Grande Maestro Flear porta il lettore per mano dai finali più semplici (re e pedone contro re solo) a quelli più complessi (con più pedoni), illustrando le principali posizioni di vittoria e di patta (e relative strategie), ma anche tutte le tecniche più utili, dalle più elementari (come la regola del quadrato) alle più sofisticate e insolite (come lo Zugzwang oppure il quadrato comune, ma anche la utile regola di Bähr). Ciascuno dei 12 capitoli del libro è corredato da numerosi esercizi con soluzioni.

John Emms Capire i finali di pezzi leggeri I finali di cavalli e alfieri (i “pezzi leggeri” per l’appunto) sono tra i più complessi e spesso sono poco conosciuti perfino dai Grandi Maestri. Emms parte dai fondamentali per poi passare a posizioni più insidiose, fino a svelare i segreti più intimi dei finali di pezzi leggeri. Grazie ad esempi tratti dal gioco pratico, l’autore mette in risalto le procedure corrette ma anche gli errori tipici, illustrando le regole più utili per il giocatore da torneo. Con 32 esercizi pratici da risolvere. Da og

lumi i 3 vo NALI

FI TUTTeOrta ribassata in off

cm 17x24, pp. 128 € 22 ISBN 88-88756-28-0

gi

Chris Ward Capire i finali di torre Il grande Tarrasch e l’arguto Tartakower, padre di numerosi aforismi, amavano sostenere che “i finali di torre sono tutti patti”. Purtroppo per loro e per noi, nulla è altrettanto lontano dal vero. Il GM Ward illustra, tramite numerosi esempi tratti dalla pratica di torneo, le tecniche fondamentali dei finali di torre, spiegando tutte le regole e le posizioni più comuni ma anche i “trucchi del mestiere”. Si va dal noto e scontato (ma pur sempre dimenticato) “la torre va dietro il pedone!” alla difficile difesa contro due pedoni avversari. Riuscirete a rispondere alle venti domande conclusive?

€ 52

cm 17x24, pp. 192 € 22 ISBN 88-88756-27-2

cm 17x24, pp. 184 € 22 ISBN 88-88756-26-4

2121

Manuali Manuali

Axel Rombaldoni PNL per gli scacchi

Non chiedete ad Axel Rombaldoni di guardare gli scacchi con occhi che non siano nuovi: semplicemente non ne è capace. Nella sua opera prima, il Grande Maestro pesarese condivide con il lettore il percorso che lo ha portato a vincere il titolo di Campione Italiano nel 2014 e ne trae utili strumenti per pianificare il proprio allenamento scacchistico. Il principale protagonista del libro è il ‘Cerchio degli Scacchi’, un innovativo strumento di autovalutazione sviluppato da Rombaldoni secondo i canoni della Programmazione Neuro-Linguistica (PNL). Non secondariamente, il libro è anche un’occasione per vedere da vicino alcune tra le migliori partite di Axel, uno degli scacchisti più fantasiosi d’Italia.

N

Mikhail Shereshevskij La strategia nel finale Lo studio dei finali viene per lo più affrontato secondo dettami teorici, con l’illustrazione delle posizioni di base seguita dalla manovra vincente. Il classico di Shereshevskij presenta invece i principi generali del finale – centralizzazione, ragionamento per schemi, profilassi, principio delle due debolezze e ‘non avere fretta’ – proponendo molti esempi pratici e spiegando come individuare il corretto piano di gioco. Niente più regole da mandare a memoria ma, al contrario, un insieme di precetti di uso quotidiano, che vi guideranno alla giusta interpretazione del vostro finale.

La strategia nel finale è uno dei libri più amati di tutti i tempi, che ancora oggi giganti come Carlsen e Aronjan non esitano a mettere in cima alle loro preferenze. Grazie a una nuova traduzione dal russo, ve lo proponiamo oggi nell'edizione integrale del 1988, che vanta circa il 30% di materiale originale in più.

ISBN 978-88-6729-040-6 € 23 cm 17x24, pp. 256

due assici di cl MA gran TE IO IL M

SIS

EGIA RAT LE T S LA FINA NEL

2222

ISBN 978-88-6729-038-3 ISBN 88-88756-04-3 cm 17x24,cm pp.15x21, 224 ca.pp.€116 28,50€ 16

e

N

Manuali

Manuali Manuali

ISBN 978-88-88756-78-3 Aron Nimzowitsch I manuali di scacchi cm 17x24, pp. 224 € 19,50 La pratica del mio sistema

I manuali di scacchi

Il seguito naturale a Il mio sistema. Dopo aver lucidamente esposto le sue teorie, Nimzowitsch ne mostra l’applicazione pratica attraverso niente meno che 109 partite. Il materiale è suddiviso in più capitoli dedicati ai seguenti temi: Centralizzazione, Restrizione e blocco, Superprotezione e altre forme di profilassi, Pedone di donna isolato, Pedoni sospesi e coppia degli alfieri, Manovrare contro le debolezze avversarie in vantaggio di spazio, per poi chiudere con una Panoramica sulle teorie ipermoderne. Un pratico indice dei temi strategici consente di individuare subito le partite di proprio interesse. Tutti i volumi della collana sono firmati da esperti didatti di fama internazionale e propongono un ottimale equilibrio tra teoria e pratica, tra classico e moderno. Aron Nimzowitsch

La pratica del mio sistema

Lettone di nascita e danese di adozione, Aron Nimzowitsch è stato il più grande pensatore della storia degli scacchi. Sebbene tra gli anni Venti e la morte prematura (1935) si sia imposto a tavolino tra i primissimi al mondo, deve la fama imperitura alle sue fondamentali opere teoriche sul gioco degli scacchi. Instancabile sperimentatore e innovatore, prese a bersaglio diletto il “sistema” ideato dal Præceptor Germaniæ (al secolo Siegbert Tarrasch) e gli oppose il suo, “fondato su principi del tutto nuovi”. Le idee di Nimzowitsch, quali la superprotezione, la profilassi, lo sviluppo in fianchetto e le teorie sulle catene pedonali, per non citare che le più in vista, hanno formato intere generazioni di maestri e godono di ottima salute ancor oggi.

Il successo riscosso dalla razionalizzazione del suo pensiero scacchistico spinse Nimzowitsch a proseguire le sue indagini in campo più nettamente pragmatico. Nacque così la Praxis, come è universalmente nota in tedesco, l’opera che completa l’esposizione teorica de Il mio sistema. Pur assumendo la forma della classica raccolta di partite, in realtà La pratica del mio sistema è, come suggerisce chiaramente il sottotitolo, un manuale di pratica scacchistica. Nimzowitsch suddivide il materiale (109 tra le sue più interessanti partite) secondo aree tematiche e illustra nella pratica i concetti già delineati nella sua opera precedente: centralizzazione, restrizione e blocco, superprotezione e altre tecniche di profilassi, perdone isolato e coppia degli alfieri, vantaggio di spazio e attacco alternato contro le debolezze.

Il suo lucido pensiero è trasmesso ne Il mio sistema e La pratica del mio sistema, due tra i maggiori best-seller scacchistici di ogni tempo.

In offerta con Il mio sistema a soli 34 euro.

Aron Nimzowitsch Il mio sistema (3a edizione) Se c’è un tempo dell’ingenuità e un tempo della consapevolezza negli scacchi, Il mio sistema è lo spartiacque che divide l’uno dall’altro. Da generazioni la lettura del manuale di Aron

L’ultima sezione, dedicata alle “ricognizioni nel territorio ipermoderno”, è un vero e proprio trattato di strategia avanzata.

La grande coerenza intellettuale con cui l’autore si è dedicato alla Praxis è testimoniata dalla presenza di diverse partite dal risultato a lui avverso: convinto com’è che proprio dagli errori nascano le idee migliori, Nimzowitsch non esita a mettersi a nudo di fronte ai suoi lettori per meglio trasferire le sue idee. Il risultato è un libro ispirato, pieno di partite di grande interesse e impreziosito dallo stile suggestivo del grande pensatore lettone, ricco di metafore sorprendenti e concetti illuminanti. ISBN 978-88-88756-83-7

CAISSA I TA L I A

Aron Nimzowitsch La pratica del mio sistema Manuale di pratica scacchistica Con un saggio a cura dei GM Jacob Aagaard e John Shaw

Aron Nimzowitsch La pratica del mio sistema

I Manuali di scacchi Caissa Italia si distinguono proprio per la loro chiarezza e illustrano tutte le tecniche necessarie per migliorare le capacità di gioco fino al livello successivo.

I manuali di scacchi

CAISSA I TA L I A

L’apprendimento di un gioco affascinante e complesso come gli scacchi richiede molta gradualità e una guida chiara e sicura.

Euro 19,50 CAISSA ITALIA

Nimzowitsch segna un punto di non ritorno in chi si avvicina al gioco: quello oltre il quale gli scacchi cominciano a rivelare i loro segreti. La celebre suddivisione in due parti, una prima in cui si individuano ‘gli elementi’ del gioco e la seconda in cui questi si combinano a disvelare il ‘gioco di posizione’, è il frutto più alto della sistematizzazione operata dal grande pensatore lettone. E nel rivolgersi ai suoi discepoli, il maestro Nimzowitsch (gioverà ricordarlo, uno dei più grandi giocatori del suo tempo) non manca di usare un linguaggio colorito e ricco di metafore, al quale schiere di lettori non cessano di appassionarsi. La terza edizione ripropone le molte innovazioni che hanno decretato il successo delle precedenti: una traduzione moderna e fedele – che ha restituito metafore e pensieri originali dell’autore – e una nuova introduzione storica, entrambe a firma di Giordano Bergamo; la paradossale parodia del “sistema” di Hans Kmoch e l’appendice a cura di Yuri Garrett con la più completa esposizione della carriera scacchistica di Nimzowitsch finora pubblicata. cm 17x24, pp. 256 € 21,50 ISBN 978-88-6729-011-6

2323

Biblioteca Biblioteca storica Storica

Se la storia si fa contemporanea

N il passo alla Varia e ai Manuali onostante abbia dovuto cedere

in testa al Catalogo, la Biblioteca Storica resta il progetto di cui andiamo più fieri, quello che va contro le regole del mercato e mira solo alla qualità. È qui che trovano casa i capolavori senza tempo, i libri sui cui si sono formate generazioni di campioni e che raccontano attraverso le parole degli stessi protagonisti i momenti più emozionanti della storia degli scacchi. È qui che il lettore ideale di Caissa Italia si immerge nel lascito delle più eccelse menti scacchistiche di tutti i tempi, lasciandosi coccolare da commenti autorevoli e da edizioni di grande pregio.

2424

È qui che gli scacchi rivelano la sublime alchimia tra agonismo e estetica, facendoci rivivere l’irripetibile atmosfera in cui sono stati creati i capolavori che tutti conosciamo. L’ultimo arrivato è un lavoro a tre mani, in cui il rigore analitico di Sabino Brunello si mescola con il talento didattico di Axel Rombaldoni e la penna di Yuri Garrett, per dare testimonianza di una delle più grandi imprese della storia degli scacchi quella realizzata dall’ex-campione italiano Fabiano Caruana alla seconda edizione della Sinquefield Cup di Saint Louis 2014.

Biblioteca Biblioteca Storica storica

Mikhail Tal Botvinnik-Tal 1960

ISBN 88-88756-37-X cm 17x24, pp. X+190 € 28

Da Mago di Riga a re degli scacchi

Nei palazzi del potere di Mosca si affrontano due concezioni opposte degli scacchi e della vita: l’analisi e il metodo del Patriarca da una parte e la verve e l’inventiva del Mago di Riga dall’altra. Giorno dopo giorno, partita dopo partita, l’ottavo Campione del mondo racconta gli stati d’animo, le tensioni e le idee dietro ogni giocata di un match avvincente e fuori dalle righe. Ventuno partite commentate al massimo livello, anche con l’aiuto del fido secondo Aleksandr Koblents, nell’opera che ha consegnato Mikhail Tal alla ristrettissima schiera dei letterati della scacchiera.

David Bronstein Il torneo internazionale dei Grandi Maestri Neuhausen-Zurigo 1953

Capolavoro letterario prima ancora che scacchistico, Il torneo internazionale dei Grandi Maestri - Neuhausen-Zurigo 1953 è la splendida testimonianza di un torneo che ha regalato un numero incredibile di partite immortali.

B

B

Con il suo personalissimo stile affabulatorio e descrittivo, David Bronstein illustra ogni partita con l’obiettivo di spiegare il gioco dei pretendenti al titolo mondiale. Così, quella che doveva essere la semplice cronaca di un supertorneo dei Candidati diventa un manuale del bel gioco, unanimemente riconosciuto come il miglior libro di scacchi mai scritto. Per volontà dello stesso Bronstein, l’edizione Caissa Italia è la prima a proporre in Occidente la versione integrale del 1956, ben più ampia e commentata rispetto alla “vulgata” inglese a cura di Jim Marfia (basata sulla seconda edizione russa del 1960), ed è frutto di un accurato lavoro di traduzione e di integrazione delle varie migliorie analitiche pubblicate negli anni. cm 17x24, pp. X+414 € 53 ISBN 88-88756-19-1

(399 copie numerate a mano) con carta avoriata, copertina rigida telata bianca con sovrascritte in oro e custodia rigida in coordinato. cm 17x24, pp. X+414 € 35 ISBN 88-88756-20-5

2525

Biblioteca Biblioteca storica Storica

Siegbert Tarrasch 300 partite di scacchi

ISBN 978-88-88756-52-3 cm 17x24, pp. VI+394 € 32

Manuale del provetto giocatore

Uno dei più grandi classici degli scacchi, o meglio - come dice Giordano Bergamo nella sua postfazione - «il primo esempio di autobiografia scacchistica». Ma il 300 partite è molto di più: è manuale pieno di bel gioco in cui il Præceptor Germaniæ condensa il suo innovativo sapere scacchistico e lo tramanda ai posteri. Gli insegnamenti di Tarrasch, che non disdegnava di sacrificare la propria struttura pedonale per privilegiare il dinamismo dei pezzi o la coppia degli alfieri, sono oggi più attuali che mai e consentono di capire il complesso gioco moderno con le semplici ricette dei classici. Un libro dedicato alla memoria di Alfonsino Lannaioli.

Carlo Alberto Pagni Scacchi senza quartiere

Incontri per corrispondenza tra circoli nel sec. XIX

Alessandro Sanvito Scacchi manoscritti

Raccolta di antichi testi scacchistici europei

Le origini del gioco postale tra regole all’italiana, matti annunciati, avventurosi sacrifici e regole d’onore. 589 partite con commenti d’epoca e 26 illustrazioni con didascalie.

Uno straordinario lavoro di collazione di antichi testi scacchistici, corredato di una sapiente introduzione alla lettura. Con rare immagini di manoscritti medievali.

Ilja Rabinovich et alii Mosca 1935 - Il secondo torneo internazionale

Emanuel Lasker San Pietroburgo 1909 - Memorial Chigorin

Un manuale d’apertura sotto mentite spoglie, con istruttori come Flohr, Lasker e Capablanca. Un capolavoro a più mani, ritenuto tra i classici imperdibili.

Un torneo leggendario, dominato da Akiba Rubinstein e Emanuel Lasker. Con inconsuete fotografie dell’epoca e un ricco apparato storicobiografico a cura di Yuri Averbakh e Yuri Garrett.

cm 17x24, pp. VIII+296 € 28 ISBN 88-88756-18-3

cm 17x24, pp. 352 € 32 ISBN 88-88756-43-4

2626

cm 17x24, pp. 120 € 22 ISBN 978-88-88756-61-5

cm 17x24, pp. XII+220 € 28 ISBN 88-88756-15-9

Biblioteca Biblioteca Storica storica

PETROSJANSPASSKIJ 1969

Tre anni dopo il primo fallito assalto nel 1966, Boris Spasskij affronta nuovamente Tigran Petrosjan per la conquista della corona mondiale. Il match, come nelle attese, è molto combattuto - con il Gambetto di donna e la Siciliana a farla da padrone in fase di apertura - e termina con la vittoria di quello che è stato definito il primo “giocatore completo” della storia degli scacchi.

Il risultato finale, 12½ a 10½, è il trionfo del “programma di riconversione” di Bondarevskij, che a partire dai primi anni Sessanta subentrò a Tolush nella guida di Spasskij e ne affinò lo stile tagliente trasformandolo in un grande campione. Segnalato direttamente a Caissa Italia da Mark Dvoretskij come uno dei capolavori assoluti della letteratura scacchistica sovietica, il libro ha la peculiarità di essere scritto da due Grandi Maestri di primo piano che hanno vissuto il match da un osservatorio privilegiato: quello dei secondi dei duellanti. Il lettore ha così in ogni momento una doppia prospettiva che stimola una lettura critica e istruttiva ma anche avvincente.

Isaak Efremovich Boleslavskij

Igor Zakharevich Bondarevskij

Grande Maestro dal 1950, il secondo di Petrosjan è ritenuto uno dei più grandi giocatori del suo tempo. Vincitore ex-aequo del torneo dei Candidati di Budapest 1950, dovette cedere il diritto di sfidare il Campione del mondo Botvinnik all’amico David Bronstein in un match fratricida, prima di fargli da secondo nell’assalto mondiale nel 1951. Tre volte Campione ucraino, due volte Campione di Bielorussia e Campione olimpico nel 1952, il secondo di Petrosjan fu uno dei massimi teorici del suo tempo e, tra l’altro, uno dei padri concettuali della moderna Indiana di re.

Co-Campione sovietico nel 1940, risultato che gli schiuse le porte del fortissimo “campionato assoluto” a sei del 1941, il secondo di Spasskij fu anch’egli tra i primi 27 Grandi Maestri nominati dalla FIDE nel 1950, pur essendo un economista di professione. Profondo stratega, alla scacchiera fu maggiormente attivo tra gli anni ’30 e l’inizio degli anni ’50, quando si qualificò per il torneo dei Candidati di Budapest (cui poi dovette rinunciare per malattia). Di lì in avanti giocò solo di rado (cogliendo peraltro un secondo posto a Hastings 1960/1) e si dedicò al gioco per corrispondenza, all’insegnamento e alla scrittura.

Scontro tra titani

Scontro tra titani

P/ S 1969

PETROSJAN–SPASSKIJ 1969

Isaak Boleslavskij & Igor Bondarevskij Petrosjan-Spasskij 1969

Boleslavskij - Bondarevskij

Boris Spasskij sfida nuovamente Tigran Petrosjan per la corona mondiale. Il match, in cui il Gambetto di donna e la Siciliana la fanno da padrone, termina con la vittoria del “giocatore completo” per antonomasia. La vittoria per 12½ a 10½ è il trionfo del “programma di riconversione” di Bondarevskij, che subentrò a Tolush nella guida di Spasskij e ne affinò lo stile tagliente trasformandolo in un grande campione. Segnalato a Caissa Italia da Mark Dvoretskij, il libro è scritto da un osservatorio privilegiato: quello dei secondi dei duellanti. Il lettore ha così in ogni momento una doppia prospettiva che stimola una lettura critica e istruttiva ma anche avvincente. CAISSA I TA L I A

PETROSJAN–SPASSKIJ 1969

Scontro tra titani

ISBN 978-88-88756-64-6

• 1 - San Pietroburgo 1909 • 2 - Scacchi senza quartiere • 3 - Neuhausen/Zurigo 1953 • 4 - Botvinnik-Tal 1960 • 5 - Mosca 1935 • 6 - New York 1927 • 7 - 300 partite di scacchi • 8 - Scacchi manoscritti • 9 - Reggio Emilia 2007/8

Isaak Boleslavskij - Igor Bondarevskij

BS 10

BIBLIOTECA STORICA • 10

CAISSA I TA L I A

Euro 28,00

BIBLIOTECA STORICA • 10

Yuri Garrett & Mihail Marin Reggio Emilia 2007/8

Alexandre Alekhine New York 1927

Il torneo del giubileo

Il torneo dei pretendenti

«... il torneo di New York del 1927 passerà alla storia come l’inizio del dramma che distrusse definitivamente la dannosa leggenda, per la nostra arte, della macchina scacchistica umana.» Un dramma in quattro atti e sei protagonisti, tra cui un sempre più maturo e ambizioso Nimzowitsch. In palio il diritto di sfidare il Campione, che qui colse una delle sue vittorie più esaltanti. In questo libro graffiante, Alekhine disegna la mappa delle crepe insinuatesi nel gioco di Capablanca. La stessa che avrebbe poi navigato fino al trono di Caissa...

In questo libro appassionato, tradotto in inglese da Quality Chess, il racconto di Yuri Garrett fa da collante ai commenti di Mihail Marin e alle analisi di tutti i giocatori. L’atmosfera di grande agonismo che ha caratterizzato il più forte torneo italiano degli ultimi anni rivive così attraverso i ricordi in prima persona degli stessi protagonisti. Completano l’opera sette partite aggiuntive presentate dai Grandi Maestri Cebalo, Korchnoj e Marin, un’intervista ai giovani Ni Hua e Harikrishna, un’ampia documentazione fotografica, i profili biografici dei 10 protagonisti e le tabelle dei primi 50 Tornei di Capodanno.

cm 17x24, pp. 168 € 25 ISBN 978-88-88756-50-9

Biblioteca Storica Biblioteca

ALEXANDRE ALEKHINE ALEXANDRE ALEKHINE

l’autore il più giovane e autorevole tra i 31 anni. era Esule russo, naturalizzato francese, rivali deleraCampione in carica. Giungeva l’autore il più giovane e autorevole tra ia New York con il chiaroin proposito di vincere.a rivali del Campione carica. Giungeva New York con il chiaro proposito di vincere.

José Raul Capablanca y Graupera 38 anni. del mondo dal 1921. José RaulCampione Capablanca y Graupera Bello ed elegante, conteso dalle donne e adu38 anni. Campione del mondo dal 1921. lato dai media, intorno Grande Bello ed elegante, conteso al dalle donne Maestro e aducubano la leggenda dell’invicibilità. lato dai aleggiava media, intorno al Grande Maestro cubano aleggiava la leggenda dell’invicibilità.

Frank J. Marshall 49 anni.J.Campione Frank MarshallUSA dal 1909. Erede di Morphy, trionfatore a Cambridge 49 anni. Campione USA dal 1909.Springs Erede e giàtrionfatore sfidante di Lasker per Springs il trono di1904 Morphy, a Cambridge mondiale, il più anziano dei per contendenti. 1904 e giàerasfidante di Lasker il trono mondiale, era il più anziano dei contendenti.

Aron Nimzowitsch 40 anni. Il grande pensatore di Riga era nel Aron Nimzowitsch suoanni. periodo migliore, a due anni dallaera stesura 40 Il grande pensatore di Riga nel de “Il mio sistema” a pochi suo periodo migliore, ae due annimesi dalladall’esalstesura di Dresda 1926. detante “Il successo mio sistema” e a pochi mesi dall’esaltante successo di Dresda 1926.

Rudolf Spielmann 43 anni. Alla ribalta dal 1912, il geniale auRudolf Spielmann striaco di Vienna e Semmering 43 anni.vincitore Alla ribalta dal 1912, il geniale1926 auera noto per lo stile vivace eche gli valse l’appelstriaco vincitore di Vienna Semmering 1926 lativo ultimo deivivace romantici. era notodiper lo stile che gli valse l’appel-

9 9

gio mag le Un onazionade interla graniana al ia ital no stor apodan di C

ISBN 978-88-88756-50-9

lativo di ultimo dei romantici.

ISBN 978-88-88756-50-9

Milan Vidmar 41 anni.Vidmar Il professore di Lubiana e accademico Milan di Jugoslavia che a tempo perso vinceva tornei 41 anni. Il professore di Lubiana e accademico scacchi e batteva Campioni mondo era didiJugoslavia che a tempo perso del vinceva tornei professionista tra i “magnifici dil’unico scacchinon e batteva Campioni del mondosei”. era

€ 25,00 € 25,00

ISBN 978-88-88756-69-1 cm 17x24, pp. 256 € 28

REGGIO EMILIA 2007/8il REGGIO EMILIA 2007/8il il torneo del giubileo il torneo del giubileo

Biblioteca Storica Biblioteca Storica

DBJTTBDBJTTB

l’unico non professionista tra i “magnifici sei”.

yuri garrett yuri garrett mihail marin mihail marin

Biblioteca Storica Biblioteca Storica

con i contributi di

almási gashimov godena harikrishna con inavara contributi dini hua tivjakov korchnoj landa almási gashimov godena harikrishna korchnoj landa navara ni hua tivjakov

Dopo Hastings il toirneo di Reggio Emilia è ilil più antico e coDopo Hastings toirneo di Regninuo torneo internazionale gio Emilia è il più antico e co-di scacchitorneo di tutti internazionale i tempi. Nato nel ninuo di secondodi tutti dopoguerra per mescacchi i tempi. Nato nel rito del mai troppo lodato imsecondo dopoguerra per mepegno rito del del maigrande troppoEnrico lodato Paoli imallora Maestro Internazionale pegno del grande Enrico Paolie poi Grande Maestro honoris causa allora Maestro Internazionale e proprio per Maestro il suo impegno negli poi Grande honoris causa scacchi. per ecc...il suo impegno negli proprio scacchi. ecc...

REGGIO EMILA 2007/8 REGGIO EMILA 2007/8

Alexandre Alekhine 31 anni. Esule russo, naturalizzato francese, Alexandre Alekhine

Storica

«... il torneo di NewYork del 1927 passeràilalla storia come York l’inizio dramma «... torneo di New del del 1927 pasche alla distrusse dannosa serà storiadefinitivamente come l’inizio della dramma leggenda, perdefinitivamente la nostra arte, della macchiche distrusse la dannosa na scacchistica leggenda, per laumana.» nostra arte, della macchiCosì Alekhineumana.» chiude la sua significana scacchistica tiva introduzione dal titolo torneo Così Alekhine chiude la sua“Il significadi New York quale Camtiva introduzione dal prologo titolo “Ilaltorneo del mondo Buenos dipionato New York quale diprologo al Aires”, Camriferendosi al III Campione pionato delovviamente mondo di Buenos Aires”, del mondo,ovviamente José Raul al Capablanca. riferendosi III Campione Pochi mesiJosé prima questo scritto la del mondo, RauldiCapablanca. Grande Mela avevadimesso scena un Pochi mesi prima questoinscritto la drammaMela in quattro e seiinprotagoniGrande aveva atti messo scena un sti, tra i in quali spiccava, ai due già dramma quattro atti eoltre sei protagonicitati, sempre più maturo sti, traun i quali spiccava, oltreeaiambizioso due già Nimzowitsch. niente meno che citati, un sempreInpiùpalio, maturo e ambizioso il diritto di sfidare il Campione. Nimzowitsch. In palio, niente meno che vittoriaildel cubano, che relegò ilL’esaltante diritto di sfidare Campione. gli avversarivittoria al ruolo comprimari, non L’esaltante deldicubano, che relegò sfiduciò Alekhine. lo spinse gli avversari al ruoloAldicontrario, comprimari, non a un’analisi lucidaAle contrario, fredda - magistralsfiduciò Alekhine. lo spinse riassunta in questo dal sapore amente un’analisi lucida e freddalibro - magistralgraffiante - grazie alla quale disegnò mente riassunta in questo libro dal saporela mappa delle crepe insinuatesi giocoladi graffiante - grazie alla quale nel disegnò Capablanca. La stessa mappanelchegioco avrebmappa delle crepe insinuatesi di be poi navigato fino almappa trono dicheCaissa. Capablanca. La stessa avrebbe poi navigato fino al trono di Caissa.

MARIN MARIN- -GARRETT GARRETT

I PROTAGONISTI I PROTAGONISTI

ĚĥĒĝĚĒ

ĚĥĒĝĚĒ

REGGIO EMILIA 2007/8l REGGIO EMILIA 2007/8l il torneo del giubileo il torneo del giubileo

REGGIO EMILIA 2007/8il REGGIO EMILIA 2007/8il

2727

il torneo del giubileo il torneo del giubileo

Biblioteca Biblioteca storica Storica

Mikhail Botvinnik Leningrado/Mosca 1941

cm 17x24, pp. 192 € 28 ISBN 978-88-88756-64-6

Torneo-match per il Campionato sovietico assoluto

Nel 1940 Botvinnik, preceduto da Smyslov, Keres, Bondarevskij e Lilienthal, manca l’appuntamento con il torneo più forte del mondo, il Campionato Sovietico. Per il 1941 Botvinnik chiederà un torneo a girone quadruplo tra i primi sei classificati del XII Campionato URSS. I risultati daranno ragione al futuro Campione del mondo che vince di prepotenza con 2,5 punti di vantaggio sul secondo. Il libro è il resoconto dei suoi sforzi, ed è salutato dalla critica come una delle migliori opere analitiche di tutti i tempi, perfino a prova di computer. Il saggio conclusivo sul finale di torre contro torre e pedoni ‘f ’ e ‘h’ è ancora oggi insuperato per chiarezza espositiva.

Brunello, Garrett & Rombaldoni Saint Louis 2014 – Sinquefield Cup Il torneo di Fabiano Caruana

La cavalcata solitaria con cui Fabiano Caruana ha stravinto la seconda Sinquefield Cup (Categoria XXIII, media Elo superiore a 2800 punti), ha lasciato a bocca aperta l’intera comunità scacchistica. Mai nessuno aveva inanellato sette vittorie di fila contro simili avversari; mai nessuno aveva realizzato una performance di torneo altrettanto devastante; mai nessuno si era potuto permettere di recriminare per le occasioni perse dopo un simile dominio. Tutto questo è successo a Caruana, e il primo a riconoscerlo è Garry Kasparov:

N

oni mpigi a c I i og d entano i m comampion i c i oggi d cm 17x24, pp. 224 € 29 ISBN 978-88-6729-007-9

2828

«Escludendo i match di Fischer contro Tajmanov e Larsen, quella di Caruana è la più straordinaria affermazione della storia moderna degli scacchi.» In questo libro le penne di Brunello, Garrett e Rombaldoni si mescolano per documentare quanto di straordinario è successo a Saint Louis, con il commento esaustivo di tutte le partite, il racconto di ogni giornata di gioco e una serie di momenti didattici per fare il punto a fine turno. Un libro di torneo (e che torneo!) che è anche un manuale, per di più di fattura italiana!

Aperture Aperture

La vita comincia a 40 titoli!

N

ella precedente edizione del Catalogo questa era la sezione più nutrita di novità, con ben 10 titoli editi nel periodo 2013-2015. Sebbene non sia stato possibile replicare questo risultato eccezionale, non per questo abbiamo smesso di ricercare con attenzione il panorama internazionale per scovare i titoli più interessanti. La scelta è ricaduta su una monografia aggressiva come L’attacco Trompowski e su due guide dedicate ad altrettante aperture principali: La difesa Alekhine mossa dopo mossa, già una hit di questa collana, e La difesa Russa mossa dopo mossa.

A quindici anni dalla pubblicazione de La difesa Moderna, varchiamo dunque la soglia degli ‘anta’ e possiamo affermare con certezza di aver dotato gli scacchisti italiani di una biblioteca d’apertura senza precedenti nel nostro panorama editoriale. Come già in precedenza, i nostri titoli di apertura sono divisi in: - Guide, che hanno per principale obiettivo quello di impostare correttamente lo studio di un’apertura; - Monografie, trattati che mirano ad approfondire in dettaglio una singola linea o apertura; e - Repertori, dedicati alla trattazione di interi sistemi di gioco, spesso alla ricerca dell’ultimo ritrovato teorico.

2929

Aperture Aperture • Guide • Guide ISBN 978-88-6729-024-6 Cyrus Lakdawala 17x24, La difesacm Alekhine mossapp. dopo224 mossa La difesa Alekhine mossa dopo mossa € 27,50

CAISSA ITALIA

A•G

Cyrus Lakdawala

All’attacco con la prima mossa!

Nella Alekhine il Nero attacca subito il pedone e4, adottando una strategia ambiziosa: invita i pedoni centrali ad avanzare, per poi demolirli sotto i colpi delle spinte di rottura. Ne deriva un gioco vivace e tagliente, con molti squilibri posizionali, e soprattutto sano. Essa fu una delle armi predilette da Larsen e Fischer la utilizzò nel mondiale del 1972 contro Spasskij. In tempi moderni, è stata adottata da giocatori di primo livello come Topalov, Ivanchuk, Mamedjarov, Nakamura e Carlsen. Lakdawala ci insegna a giocare con energia contro il centro del Bianco e ad approfittare di ogni passo falso del nostro avversario, colpendo alla prima occasione utile. In questo libro, Lakdawala ci insegna a giocare con energia contro il centro del Bianco e ad approfittare di ogni passo falso del nostro avversario, colpendo alla prima occasione utile.

Cyrus Lakdawala

La difesa Alekhine mossa dopo mossa

La difesa Alekhine mossa dopo mossa

CAISSA CAISSA I TA L I A ITALIA

Non sono certo molte le difese in cui il Nero dichiara di voler prendere l’iniziativa già alla prima mossa. Nella difesa Alekhine accade esattamente questo. Lungi dal difendersi, il Nero attacca sfacciatamente l’unico pezzo indifeso del Bianco, il pedone e4, apparentemente senza curarsi delle conseguenze. In realtà la sua strategia è ambiziosa: invita i pedoni centrali del Bianco ad avanzare, per poi attaccarli dai lati e demolire il centro avversario sotto i colpi delle spinte di rottura. Il gioco che ne deriva è decisamente vivace e per questo motivo 1...Bf6 tende ad essere apprezzata dai giocatori che amano le linee taglienti e gli squilibri posizionali. Ma ricordate: la difesa Alekhine è, soprattutto, una difesa sana. Essa fu una delle armi predilette del grande Bent Larsen e Bobby Fischer la utilizzò due volte (e con grande successo) nel suo match mondiale del 1972 contro Boris Spasskij. In tempi moderni, è stata adottata da giocatori di primo livello come Adams, Topalov, Ivanchuk, Morozevich, Short, Kamsky, Mamedjarov, Nakamura e perfino da Magnus Carlsen.

N All’attacco con la prima mossa!

L’autore

Aperture • Monografie

3030

CAISSA ITALIA

Joe Gallagher Conoscere la Caro-Kann

John Emms Conoscere la Scozzese

Il GM Gallegher ci conduce attraverso piani e strategie della Caro-Kann, con tanto di panoramica storica che consente di capire alla radice le idee dell’apertura. Vengono trattate la variante classica con 4...Cf5; la variante Smyslov con 4...Bd7; la sfrontata 4...Bf6 e le varianti Bronstein-Larsen (5...gxf6) e Tartakower (5...exf6); e poi la moderna variante di spinta (3.e5), ma anche il classico attacco Panov, la sorprendente 3.f3 e altre ancora.

Caratterizzata da gioco vivace e ricco di possibilità, sotto le cure di Kasparov la Scozzese è diventata una valida alternativa alla Spagnola. Il GM Emms tratta tutti i sistemi principali, dalla Quattro cavalli alle molte diramazioni della variante Mieses (con un lungo capitolo sulla ultratagliente 8...Ca6), fino a chiudere con le linee con 4...Cc5. Per ciascuno dei tre seguiti principali vengono presentati i piani di entrambi i colori e le idee più recenti. ISBN 88-88756-31-0 cm 17x24, pp. 184 € 24

ISBN 88-88756-11-6 cm 17x24, pp. 152 € 24

Con 1.c4 il Bianco mira a lasciare i pezzi in gioco e a impiantare una pressione duratura, riservandosi di rientrare nella partita di donna. Il GM McDonald tratta tutte le diramazioni principali (linee simmetriche, Nimzo-inglese, Dragone a colori invertiti, variante dei Quattro cavalli, impianto tipo Indiana di re, impianti Réti e varianti minori) secondo la teoria più recente e con prospettiva “bicolore”, illustrando il passaggio dall’apertura al mediogioco ai finali tipici.

Aperture • Guide

Euro 27,50

ISBN 88-88756-09-4 cm 17x24, pp. 160 € 24

Neil McDonald Conoscere l’Inglese

ISBN 978-88-6729-024-6

9 788867 290246

dhckfiMj gagagaga MmMmMhMm mMmMmMmM MmMmAmMm mMmMmMmM AGAGMGAG JBIELCHD

Cyrus Lakdawala

Con oltre trent’anni di insegnamento sulle spalle, il Maestro Internazionale statunitense Cyrus Lakdawala può a buon diritto essere definito come uno degli allenatori più esperti del panorama internazionale. Sei volte campione del proprio stato (la California) e vincitore del National Open e dell’American Open negli anni Ottanta, è autore di una quantità imponente di libri non solo di apertura rivolti in massima parte ai giocatori di circolo. Il suo stile è caratterizzato da una prosa colloquiale e leggera e i suoi scritti hanno un taglio marcatamente didattico.

Aperture Aperture • Guide • Guide

La Russa è tra le risposte più solide e affidabili contro 1.e4. Ha una reputazione d’acciaio ed è stata impiegata con successo da grandi campioni come Karpov, Kramnik, Anand e Gelfand. Tra i suoi tanti pregi c’è quello di evitare Spagnola, Italiana e Scozzese, tre tra le armi preferite del Bianco: un vantaggio pratico tutt’altro che trascurabile. Se pensate però che il cammino sia un letto di rose, guardate altrove. La Russa è una partita complessa piena di idee posizionali e tattiche, con differenze significative a seconda delle scelte dei due giocatori. Pari ma non patta, insomma, e a patto di sapere quel che si fa. O se preferite, un’ottima arma per battere chi non sa abbastanza!

Un contrattacco solido e pungente

dhckfiMj gagamaga MmMmMhMm mMmMgMmM MmMmAmMm mMmMmBmM AGAGMGAG JBIELCmD Aperture • Guide

o 27,50 CAISSA ITALIA

John Emms Conoscere l’Indiana di donna

ISBN 88-88756-24-8 cm 17x24, pp. 168 € 24

L’Indiana di donna è un’apertura solida ma aggressiva amata da strateghi come Karpov e grandi attaccanti come Anand e Polgár, in cui il Nero apre il fianchetto di donna e avvia una battaglia a tutto campo. Emms tratta tutti i sistemi principali, da quelli con 2.g3 alla variante Petrosjan, senza tralasciare le linee con Bc3, Cg5 e Cf4. Per ogni linea vengono fornite le coordinate per entrambi i colori e le linee teoriche più recenti.

Glenn Flear Conoscere la Slava e la semi-Slava Slava e semi-Slava danno un ottimo gioco di pezzi al Nero, che può così puntare al bottino pieno. Se il Bianco vuole fare altrettanto, non potrà che raccogliere il guanto di sfida. Flear illustra i temi ispiratori di questi due sistemi, passando in rassegna tutte le varianti principali (4.Bc3 dxc4 5.a4 Cf5, 4.e3 e i vari gambetti per la Slava; Botvinnik, Mosca, Merano e anti-Merano per la semi-Slava) e commentando numerose partite di altissimo livello.

Bronstein & Neat Bronstein insegna l’Indiana di re Un’affascinante immersione nel crogiuolo in cui è stata forgiata l’Indiana di re. Bronstein insegna al lettore a “creare” l’Indiana di re, trasmettendogli tutti gli strumenti necessari a risolvere ogni problema che si presenti alla scacchiera. Dopo un’introduzione storica e teorica, i vari sistemi vengono illustrati attraverso 50 partite giocate e commentate dal padre della moderna Indiana di re. Un libro per imparare e capire divertendosi.

ISBN 88-88756-12-4 cm 17x24, pp. 176 € 24

La difesa Russa mossa dopo mossa

La difesa Russa mossa dopo mossa

N Cyrus Lakdawala

6729-024-6

Cyrus Lakdawala

ISBN 978-88-88756-59-2 cm 17x24, p. 200 € 25,50

sa

290246

ISBN 978-88-6729-037-6 Cyrus Lakdawala cm 17x24, pp. 200 ca. La difesa Russa mossa dopo mossa € 27,50

CAISSA ITALIA

A•G

31 31

Aperture Aperture • Guide • Guide

Neil McDonald Conoscere la Réti

ISBN 978-88-6729-008-6 cm 17x24, pp. 132 € 25,50

Giocando 1.Bf3 d5 2.c4, il Bianco ritarda la spinta centrale in d4 fino al momento che gli sarà più opportuno. Nel farlo, ottiene due vantaggi: concede al suo avversario molte occasioni per commettere un errore posizionale e si allontana dai sentieri teorici più battuti. Il Bianco opta dunque per una specie di lotta a distanza, nasconde le carte e si affida alla sua conoscenza del sistema piuttosto che a sequenze teoriche. Con il suo tipico stile discorsivo, e commentando partite di altissimo livello, McDonald ci guida attraverso gli impianti “slavi” con 2...c6 (New York, Capablanca e ...dxc4), le linee aperte con 2...dxc4 e quelle chiuse con 2...e6, la spinta centrale 2...d4.

Neil McDonald Conoscere il Gambetto di donna rifiutato Capire la partita di donna significa sopra ogni altra cosa capire il Gambetto di donna. Per raggiungere l’obiettivo, l’autore compie una ricognizione storica, illustra i temi strategici comuni e dedica un capitolo a tutte le continuazioni principali dopo le mosse di apertura 1.d4 d5 2.c4: Tartakower, Lasker, Ortodossa e Cambridge Springs, varianti con Cf4, le più dinamiche varianti di cambio. McDonald non è avaro di consigli: al contrario, ripassa spesso i concetti chiave e insegna a conoscere e riconoscere temi e tatticismi ricorrenti nel Gambetto di donna rifiutato.

Jacob Aagaard Conoscere l’Indiana di Grünfeld L’Indiana di Grünfeld è una delle difese più dinamiche contro la partita di donna. In sette esaurienti capitoli, il Grande Maestro e Campione britannico Jacob Aagaard conferma le sue grandi capacità didattiche illustrando con sicurezza piani e strategie dei principali sistemi di questa apertura energica e popolare: il sistema classico, la variante Russa, i sistemi con 4.Cf4 e Cg5 e alcune linee minori. Le sezioni teoriche sono integrate da 50 partite estesamente commentate (di cui tre aggiunte in esclusiva per Caissa Italia poco prima di andare in stampa).

cm 17x24, pp. 152 € 24 ISBN 978-88-88756-53-0

cm 17x24, pp. 168 € 24 ISBN 88-88756-16-7

32 32

Aperture Aperture • Guide • Guide ISBN 978-88-88756-93-6, cm 17x24 John Emms pp. 208 L’Indiana di Nimzowitsch mossa dopo mossa € 27,50

Il successo della creatura più vitale di Aron Nimzowitsch è decretato dal suo essere ipermoderna e tradizionale a un tempo: il Nero non occupa il centro ma mina la stabilità di quello avversario con 3...Cb4 (come vogliono gli ipermoderni), e si prepara allo stesso tempo a un veloce arrocco - proprio come dettano i classici! John Emms, che la gioca da oltre 30 anni, guida il lettore verso la conoscenza di tutte le linee principali (4.a3, 4.f3, 4.e3, 4.Ec2, 4.Cg5 e 4.Bf3) illustrando le situazioni, i motivi tattici e i piani tipici per entrambi i colori. Inoltre, i continui quesiti posti al lettore nel corso della spiegazione aiutano a capire e a memorizzare i concetti chiave.

Gary Lane Conoscere il sistema Colle Nel sistema Colle il Bianco adotta la stessa disposizione contro più impianti del Nero, puntando tutto sulla solida struttura pedonale e sulla potenza offensiva dell’alfiere campochiaro puntato contro l’arrocco. L’impianto è assai velenoso e non sono poche le vittorie spettacolari del Bianco - in particolare con l’aggressivo sistema Colle-Zukertort, in cui l’alfiere camposcuro viene sviluppato in fianchetto e va a sostenere il cavallo in e5. Lane illustra tutti i sistemi del Nero, perfino contro aperture “ostili” come l’Olandese, l’Indiana di re, l’Indiana di donna o la Benoni.

John Emms Conoscere l’attacco Indiano L’attacco Indiano è considerato un’arma pericolosa a disposizione di chi vuole rifuggire la teoria. Impianto universale (nel senso che il Bianco lo può impostare a prescindere dal Nero) e solido, ma che spesso sfocia in devastanti attacchi sull’ala di re, l’attacco Indiano è stato prediletto da Bobby Fischer e Aleksandr Morozevich, per citare due grandi attaccanti del passato e del presente. Emms lo tratta in tutte le sue diramazioni principali, ossia i sistemi francesi (...e6), siciliani (...c5), Caro-Kann (...c6), con ...Cg4 oppure ...Cf5, i sistemi indiani (...g6 e ...b6) e perfino il sistema olandese (...f5).

cm 17x24, pp. 192 € 25,50 ISBN 978-88-88756-62-2

cm 17x24, pp. 160 € 24 ISBN 88-88756-36-1

33 33

Aperture Aperture • Monografie • Monografie

Jacob Aagaard Lo Stonewall

B

Il ‘muro di pietra’ della difesa Olandese è stato impiegato da giocatori del calibro di Bronstein, Botvinnik, Smyslov, Jusupov e, in tempi più recenti Short, Ivanchuk e Kramnik. A cosa si deve tanta popolarità? La risposta è semplice: oltre a essere solido, consente al Nero di preparare un incisivo attacco sull’ala di re. Nella lunga introduzione (60 pagine, cui seguono sei capitoli teorici) Aagaard si sofferma sulle origini storiche, le strutture pedonali e i piani di entrambi i colori, consentendo così al lettore di maturare una piena comprensione strategica e tattica dello Stonewall. Completano il quadro oltre 100 partite commentate!

Evgenij Sveshnikov La Siciliana 2.c3 - Volume 1 (2...d5); Volume 2 (2...Bf6) Il principale teorico e specialista mondiale della Siciliana 2.c3 condivide le riflessioni maturate in oltre 40 anni di carriera. I due volumi si aprono ognuno con una rassegna storica che illustra le origini della variante per poi spiegare piani e idee dei due colori ma anche i finali tipici. Il volume 1 è dedicato alla ‘tradizionale’ 2...d5 e si articola attraverso 114 partite interamente commentate. Il volume 2 è invece dedicato alla “ipermoderna” e tagliente ...Bf6, introdotta da campioni del livello di Réti e Alekhine. Entrambi i libri vengono chiusi da una serie di esercizi, con i quali il lettore è chiamato a individuare le catastrofi d’apertura e il seguito esatto in posizioni tipiche. cm 17x24, pp. 256 € 25,50 ISBN 978-88-88756-55-4

John Watson Gioca la Francese! La difesa Francese è uno dei sistemi più complessi e popolari contro l’apertura di re. Watson presenta un repertorio completo per il Nero composto da 2-3 linee affidabili per ciascun sistema principale: Variante di spinta, variante di cambio, Tarrasch, Winawer e Classica, ma anche l’Attacco Indiano, la Chigorin e varie continuazioni eccentriche. Concepito per insegnare a giocare la Francese e per ottenere subito risultati concreti alla scacchiera.

cm 17x24, pp. 208 € 25,50 ISBN 88-88756-14-0

cm 17x24, pp. 208 € 25,50 ISBN 978-88-88756-54-7

cm 17x24, pp. 208 € 25,50 ISBN 88-88756-35-3

34 34

Aperture Aperture • Monografie • Monografie

Mihail Jon Speelman & NeilMarin McDonald ISBN 978-88-88756-06-6 17x24, pp. 160 Le partite di gioco aperto -cm vol. 2 € 25,50 La difesa Moderna Il più venduto tra i libri di apertura di Caissa Italia è dedicato alla difesa Moderna, un sistema universale (fondato su 1...g6) in cui il Nero cede spazio al centro per poi lanciare un violento contrattacco basato sul fianchetto dell’alfiere camposcuro. Il libro spiega piani, idee e temi di gioco dei principali sistemi, come l’ultra-tagliente Gurgenidze (contro 1.e4) oppure la flessibile variante Averbakh (contro 1.d4). Adatto al giocatore esperto che vuole aggiungere una pericolosa arma al suo arsenale, indispensabile per chi vuole capire cosa si nasconde dietro la pratica di un’apertura così versatile.

In quest’opera acclamata dalla critica, Sveshnikov condivide materiali gelosamente custoditi per anni e qui usati in chiave didattica. Alla rassegna storica seguono i piani di entrambi i colori, un excursus sul blocco e le teorie di Nimzowitsch che sono alla base della variante, una serie di posizioni da risolvere, 60 partite modello, una rassegna delle scoperte teoriche degli ultimi anni e infine un riassunto in formato Enciclopedia.

A•M

Nicolai Pedersen Gioca il Gambetto Benko!

Vladimir Barskij La moderna difesa Philidor

A differenza di altri gambetti, il Benko ha solide basi posizionali ed è stato adottato da campioni come Tal, Kasparov e Caruana. Il compenso consiste in un vantaggio di sviluppo e un’iniziativa che si prolunga sino il finale. Pedersen tratta tutte le varianti principali (di fianchetto, Classica, 5.e3, 5.f3 e spinta in b6) e i sistemi anti-Benko, offrendo soluzioni che consentono di giocare in stile Benko (variante Topalov e Gambetto Kasparov).

Barskij rilegge la solida Philidor alla luce del gioco moderno di campioni come Morozevich, Aronjan, Ivanchuk, Grischuk e il nostro Godena. Prima di esaminare la variante principale (4.Bf3 Bbd7 5.Cc4 Ce7 6.0-0 0-0 7.De1) l’autore illustra tutte le deviazioni, compreso l’inoffensivo “finale Hanham”.  Tutti i capitoli sono composti da panoramica introduttiva, sezione teorica e partite commentate.

CAISSA ITALIA

Nicolai V. Pedersen

Nicolai V. Pedersen

Un gambetto velenoso e affidabile per colpire con il Nero

Nicolai Vesterbæk Pedersen, classe 1977, è un forte ed esperto Maestro Internazionale danese. Nel 2002, dopo aver ottenuto due risonanti norme di Grande Maestro, è stato nominato “migliore giocatore di Danimarca” e successivamente convocato due volte nella squadra olimpica della sua nazione. Pur non dedicando tutto il suo tempo agli scacchi (è laureato in studi sociali, economici e politici all’università di Aalborg, la sua città), è comunque uno dei giocatori più in vista dei paesi nordici ed è un apprezzato allenatore.

Aperture • Monografie

ISBN 978-88-88756-73-8

Gioca il Gambetto Benko!

Euro 25,50

CAISSA ITALIA

XIIIIIIIIY 9dhckfiMj0 9gMmagaga0 9MmMmMhMm0 9magAmMmM0 9MmAmMmMm0 9mMmMmMmM0 9AGMmAGAG0 9JBIELCHD0 xiiiiiiiiy Aperture • Monografie

ISBN 978-88-88756-73-8 cm 17x24, pp. 168 € 25,50

L’autore

Gioca il Gambetto Benko!

cm 17x24, pp. 256 € 29 ISBN 978-88-88756-88-2

Il Gambetto Benko, caratterizzato dalle mosse di apertura 1.d4 Bf6 2.c4 c5 3.d5 b5, è una scelta estremamente aggressiva con la quale il secondo giocatore dichiara sin da subito la sua intenzione di giocare per vincere. A differenza di tanti altri sacrifici in apertura, però, il Gambetto Benko ha solide basi posizionali, e per questo è stato adottato spesso da giocatori di primissimo livello (tra questi, Tal, Kasparov, Topalov, Polgár, Khalifman e anche il nostro Fabiano Caruana). Il Nero cede un pedone già alla terza mossa, ottenendo in cambio un vantaggio di sviluppo e un’iniziativa persistente che si prolunga sin dentro il finale. A nulla vale così il tentativo di cambiare le donne, che anziché alleggerire la pressione sul Bianco ne aumenta le debolezze sulle case chiare, spesso consentendo l’arrivo di un cavallo nelle importune case c4 e d3. L’autore affronta il compito con autorevolezza, senza tralasciare di citare i classici (come Tal, Karpov, ma anche Kasparov), ma incentrando il suo lavoro su materiale teorico del secondo millennio. Oltre ad analizzare in profondità tutte le linee principali (variante di fianchetto, variante Classica, 5.e3, 5.f3 e la spinta in b6) Pedersen dedica due capitoli ai cosiddetti sistemi anti-Benko, offrendo soluzioni moderne che consentono di giocare in stile Benko (la variante Topalov e il Gambetto Kasparov).

Nicolai V. Pedersen

CAISSA CAISSA I TA L I A ITALIA

Gioca il Gambetto Benko!

ISBN 978-88-88756-96-7 cm 17x24, pp. 176 € 25,50

Evgenij Sveshnikov La Francese di spinta

B

35 35

Aperture Aperture • Monografie • Monografie

Richard Pert L’attacco Trompowski

ISBN 978-88-6729-018-5 cm 17x24, pp. 208 € 26,50

Guardato con sospetto fino agli anni Novanta, il Trompowsky è oggi parte integrante del repertorio di diversi giocatori di primo piano. L’attacco al cavallo f6 non è solo un modo efficace di evitare la teoria: è una mossa che pone concreti problemi al Nero, che deve subito decidere cosa fare. Ne deriva un gioco incisivo e complicato, in cui il Bianco non di rado punta alla giugulare. Pert, che ha 15 anni di esperienza di Trompowsky, elabora un repertorio d’attacco contro tutte le risposte principali, fornendo anche linee alternative per garantire flessibilità e trattando anche la difesa Olandese (1...f5) e il cosiddetto pseudo-Trompowsky (1...d5).

L’Est Indiana è la più romantica tra le partite di donna. Più volte data per morta e risorta, è l’arma principale del Nero quando deve vincere contro 1.d4. Bologan propone un repertorio contro tutte le linee principali del Bianco: Averbakh, Sämisch, attacco dei quattro pedoni, variante Classica e sistemi di fianchetto. Per ognuna l’autore individua una linea che offre il massimo delle possibilità e prospettive concrete di portare a casa il punto intero.

ISBN 978-88-88756-91-2 cm 17x24, pp. 272 € 28

cm 17x24, pp. 160 € 25,50 ISBN 978-88-6729-010-9

Il GM moldavo ci offre un potente repertorio per il Bianco nell’apertura prediletta da Korchnoj e Kramnik. In 18 capitoli, l’autore affronta tutti i possibili impianti del Nero: in stile Indiana di donna, in stile Tarrasch, lo scacco di alfiere in b4 (prima e dopo la presa in c4), i vari impianti dopo la presa del pedone in c4, e infine la variante Classica con ...Ce7, ...0-0 e solo adesso ...dxc4, cui sono dedicati i cinque capitoli conclusivi.

36 36

Victor Bologan La Slava Chebanenko

Victor Bologan L’Indiana di re

Solida e flessibile, la Slava Chebanenko è un’arma quasi universale contro il Gambetto di donna e offre anche importanti possibilità di controgioco. per questo è popolare tra i giocatori di punta. Bologan, uno dei più forti giocatori del mondo, svela le idee ultra-moderne del sistema che nasce dalle mosse 1.d4 d5 2.c4 c6 3.Bf3 Bf6 4.Bc3 a6, analizzando in profondità tutte le risorse a disposizione dei due colori. cm 17x24, pp. 200 € 25,50 ISBN 978-88-88756-81-3

Victor Bologan La Partita Catalana

N

Aperture Aperture • Monografie • Monografie

John Emms La difesa Scandinava

ISBN 88-88756-21-3 cm 17x24, pp. 184 € 24

La Scandinava è l’apertura ideale per chi vuole imporre il proprio pensiero contro 1.e4: il Bianco infatti non ha alcun modo per evitare la spinta centrale in d5! Nel libro (che si incentra sulle idee chiave, fornendo piani e strategie per entrambi i colori) trovano ampio spazio tutti i sistemi principali, dalla classica 2...Exd5 3.Bc3 Ea5 (senza trascurare le ritirate alternative) ai più taglienti e spregiudicati sistemi basati su 2...Bf6 (e tra questi la controversa variante Portoghese con 3...Cg4) per finire con due importanti “derivati” quali l’attacco Panov (in cui si rientra dopo 3.c4 c6) e il gambetto Islandese (3.c4 e6), trattati in altrettanti capitoli.

Stefano Tatai Tatai insegna la Najdorf

I migliori sicilianisti del mondo “tradiscono” la linea che li ha resi famosi e insegnano come giocare per il vantaggio contro tutti i sistemi principali della Siciliana, senza ricorrere a vie secondarie! Sotto l’attenta supervisione di John Shaw e Jacob Aagaard vengono spiegati e illustrati: Dragone e Dragone accelerato, variante Classica, Scheveningen, Sveshnikov, Quattro cavalli, Najdorf, Kalashnikov, Paulsen e Tajmanov, linee minori.

Un libro allo stesso tempo lirico e istruttivo, in cui il pluri-campione italiano si esalta nel doppio ruolo di istruttore e grande giocatore, condividendo la sua approfondita conoscenza della più esaltante Siciliana tra tutte, fedele compagna di una carriera. Tatai rilegge in luce moderna tutte le linee principali della Najdorf (6.Cg5, 6.Ce3, 6.Ce2, 6.Cc4, 6.f4 e 6.g3) alternando analisi al computer e consigli che solo un campione può dare. cm 17x24, pp. 200 € 25,50 ISBN 978-88-88756-65-3

cm 17x24, pp. 184 € 25,50 ISBN 978-88-88756-92-9

Il Dragone è la più romantica tra le armi del Nero. L’esperto esperto sicilianista e Grande Maestro Simon Williams costruisce un repertorio fondato su un ibrido tra il Dragone e la Najdorf giocato perfino da Magnus Carlsen.

 Il libro è istruttivo, godibile e molto aggiornato dal punto di vista teorico, con la giusta attenzione ai temi strategicotattici e alle finezze del gioco moderno quali l’importanza dell’ordine di mosse.

Aagaard & Shaw (a cura di) La Siciliana tradita

cm 17x24, pp. 240 € 25,50 ISBN 88-88756-22-1

Simon Williams Il ritorno del Dragone

B

37 37

Mihail Marin 1.c4. Repertorio avanzato 3 volumi

Nel volume 1 vengono affrontata la cosiddetta “Siciliana a colori invertiti” (1.c4 e5), forse la risposta più ambiziosa contro la partita Inglese, con i suoi vari impianti: variante Karpov, variante Keres e Keres accelerata, sistema Rossolimo a colori invertiti, Dragone a colori invertiti, sistema Botvinnik e sistemi con 2...d6. A differenza dei “normali” volumi di apertura, Protagonista del volume 3 è invece la cosiddetta l’attenzione dell’autore non è rivolta alle linee “Inglese simmetrica”, con i suoi sistemi chiusi teoriche (pur sviscerate “a prova di Grande e aperti, ma in realtà tutt’altro che simmetrici Maestro”) bensì ai concetti strategico-tattici e pieni di vita. che guidano la condotta dei due giocatori. Infine, nel volume 2 sono sono sottoposte Ne risulta quindi uno stile narrativo, in cui le a indagine tutte le altre repliche del Nero, linee teoriche sembrano venire “a corredo” delle lucide spiegazioni dell’autore. Anzi, a dirla tutta, e tra queste le flessibili 1...Bf6 e 1...e6, in cui Marin consiglia di leggere i tre libri del repertorio il Nero tenta di rientrare (senza successo, come dalla prima all’ultima pagina, proprio perché vedrete) nelle più tradizionali partite di donna nei capitoli iniziali di ciascun libro vengono come l’Ortodossa, la Slava, l’Indiana di Grünfeld, presentati concetti strategici che vengono poi l’Indiana di re o l’Olandese. dati per acquisiti nel resto della trattazione. Un’opera monumentale interamente dedicata alla partita Inglese, nella quale il pluripremiato Grande Maestro rivela per intero, rielaborandolo, il repertorio che gli ha fruttato performance superiori ai 2700 punti Elo con il Bianco.

Pensato originariamente per essere contenuto in un solo volume, il repertorio è “sfuggito di mano” all’autore, che ha preferito triplicare l’impegno pur di spiegare approfonditamente ogni posizione (con i suoi possibili rientri) e presentare nel dettaglio le molte novità teoriche. cm 17x24, pp. 216 € 28 ISBN 978-88-88756-98-1 CAISSA ITALIA

A•R

A•R

CAISSA ITALIA

Mihail Marin

onoscere a fondo i dettagli mani il libro giusto. celebrato, Mihail Marin torio basato su 1.c4 e 2.g3 aordinarie alla scacchiera, si dilunga in spiegazioni uest’apertura. ormazioni strategico-tattiche, sottigliezze legate all’ordine ncor più importante è che o esclusivamente sulla ri nella partita di donna.

come un vero capolavoro contro la cosiddetta risposta centrale 1...e5: iti, il sistema Botvinnik, la Keres accelerata,

Repertorio avanzato ∙ volume 2 Mihail Marin

Mihail Marin

1.c4

Se state cercando uno strumento per capire e conoscere a fondo i dettagli più minuziosi della partita Inglese, avete tra le mani il libro giusto. In quello che è fin qui il suo lavoro teorico più celebrato, Mihail Marin non si limita a condividere interamente il repertorio basato su 1.c4 e 2.g3 che gli ha consentito di ottenere prestazioni straordinarie alla scacchiera, ma, con il suo tipico stile sapiente e narrativo, si dilunga in spiegazioni illuminanti che rivelano i dettagli nascosti di quest’apertura. Il libro è infatti letteralmente disseminato di informazioni strategico-tattiche, e Marin illustra capitolo dopo capitolo tutte le sottigliezze legate all’ordine di mosse così frequenti nella partita Inglese. Ancor più importante è che l’autore costruisce un repertorio coerente basato esclusivamente sulla partita Inglese, evitando quindi con cura i rientri nella partita di donna.

Repertorio avanzato

In questo secondo volume della trilogia, salutata come un vero capolavoro in tutto il mondo, viene proposto un repertorio contro tutte le prime mosse del Nero diverse da 1...e5 o 1...c5. Vengono così presentati i vari sistemi anti-Slava, i sistemi anti-Gambetto di donna, gli impianti tipo Gambetto di donna, l’impianto anti-Grünfeld, l’impianto anti-Indiana di re, l’impianto Variante Karpov, Rossolimo a colori invertiti, sistema Botvinnik, anti-Olandese e i principali sistemi minori Dragone a colori invertiti, variante Keres e Keres accelerata,

volume 1

sistemi con 2...d6, sistemi minori

dhckfibj gagamaga Mihail Marin, classe 1965, è uno dei più celebrati autori MmMmMmMm contemporanei. Grande Maestro dal 1993, ha vinto per tre volte il campionato assoluto di Romania (1988, 1994 e 1999). mMmMgMmM In Italia è noto per essere l’allenatore del Grande Maestro MmAmMmMm Daniele Vocaturo e per aver vinto il Campionato a squadre Master 2011 con la Scavolini Siviglia Pesaro. Con Caissa Italia mMmMmMmM ha pubblicato Le partite di gioco aperto (in due volumi) nonché AGMGAGAG Sulle spalle dei giganti e Reggio Emilia 2007/8 (con Yuri Garrett), JBIELCHD premiati dalla FSI quali miglior libro del 2006 e 2009. L’autore

ISBN 978-88-88756-85-1

Euro 32,00 CAISSA ITALIA

Aperture • Repertori Aperture • Repertori

ISBN 978-88-88756-86-8

Mihail Marin

rati autori vinto per tre , 1994 e 1999). de Maestro to a squadre n Caissa Italia volumi) nonché on Yuri Garrett), 2009.

1.c4

1.c4 Repertorio avanzato - volume 2

CAISSA CA I S S A I TA L I A ITALIA

volume 1 1.c4 Repertorio avanzato - volume 1



Mihail Marin

to

Aperture Aperture • Repertori • Repertori

1.c4

Repertorio avanzato

volume 2 Sistemi anti-Slava, Sistemi anti-Gambetto di donna, Impianti tipo Gambetto di donna, Impianto anti-Grünfeld, Impianto anti-Indiana di re, Impianto anti-Olandese, sistemi minori

dhckfibj gagagaga MmMmMmMm mMmMmMmM MmAmMmMm mMmMmMmM AGMGAGAG JBIELCHD Aperture • Repertori

Euro 32,00 CAISSA ITALIA

cm 17x24, pp. 368 cm 17x24, pp. 344 € 32 € 32 ISBN 978-88-88756-85-1 ISBN 978-88-88756-86-8

38 38

1.C4 RIO RTO REPE NZATO i AVA olum

3iv tutti ein offerta

€ 69

Aperture Aperture Aperture ••Repertori •Repertori Repertori

Boris Avrukh 1.d4. Repertorio avanzato 2 volumi

La linea Grandmaster Repertoire, portata al successo da Quality Chess, si prefigge un obiettivo ambizioso: presentare un repertorio completo virtualmente inattaccabile dal tempo e adatto un torneo di élite. In altre parole, linee principali e nessuna scorciatoia, ma soprattutto una solidità a prova di super GM. Scritti da Grandi Maestri per Grandi Maestri, i repertori vengono però presentati in maniera tale da essere fruibili anche dal giocatore di livello medio-avanzato. Nel presentare le sue armi da torneo, il Grande Maestro israeliano Boris Avrukh ha fatto ricorso a tutta la sua esperienza di gioco contro i più forti scacchisti viventi. Andando alla continua e sistematica ricerca del vantaggio, egli ci presenta una versione ampiamente migliorata

del repertorio basato sulla partita di donna che gli ha consentito di vincere, tra l’altro, ben tre medaglie olimpiche: l’argento a squadre nel 2008, l’oro e il bronzo individuali rispettivamente nel 1998 e nel 2006. L’idea principale è quella di fornire un assetto coerente per il Bianco, che risponde con l’apertura del fianchetto di re contro qualsiasi risposta del Nero. Ogni singola linea è letteralmente disseminata di novità personamente elaborate da Avrukh, al punto tale che i due volumi del Repertorio avanzato sono ormai ritenuti un imprescindibile punto di riferimento per i giocatori di ogni livello. Nel primo volume vengono presentate Catalana, Slava, Gambetto di donna rifiutato (linee minori, Controgambetto Albin, Tarrasch e Chigorin) e Gambetto di donna accettato. Nel secondo volume è la volta di Indiana di re, Indiana di Bogoljubov, Indiana di Grünfeld, Olandese, Gambetti Benkö e Budapest, difesa Moderna, Vecchia Indiana, sistemi Benoni, Tango dei due cavalli e altre linee minori. cm 17x24, pp. 352 € 32 ISBN 978-88-88756-79-0

1.D4ORIO RT REPE NZATO AVA umi

l 2 i vo tutti ein offerta

€ 50

cm 17x24, pp. 494 € 37,50 ISBN 978-88-88756-80-6

3939

te concrete ai tura, Marin si osciuta capae nel lettore le che delle parquesto modo, e un repertorio ma in un affadiogioco, pencomprensione aperto in ogni

8-88756-70-7

€ 28,00

Volume 1 Alternative alla Spagnola e Spagnola di cambio

Il primo volume presenta un repertorio contro tutte le più giocate alternative alla linea principale della Spagnola, ossia Italiana, Gambetto Evans, Scozzese, Viennese, Quattro cavalli, Partita di alfiere, Partita del centro, Ponziani, sistema Glek, Gambetto di Belgrado, Gambetto di re e, ovviamente, variante di cambio della Spagnola. Volume 2 La linea principale della Spagnola

Nel secondo volume, Marin si addentra nelle linee principali della Spagnola con 4.Ca4: variante Chigorin, sistema Rubinstein, sistema Petrosjan, variante Yates, sistema con 5.d3, attacco Worrall, variante di cambio differita, sistema con a2-a4, sistema con Bc3 e attacco centrale vengono tutti trattati a un livello di dettaglio sorprendente.

Mihail Marin Mihail Marin

Le partite di gioco aperto Giocare le linee principali della Spagnola è spesso il sogno proibito di molti giocatori, che però temono di rispondere a 1.e4 con 1...e5 per via delle molte possibilità che il Bianco ha di evitare la Spagnola.

Mihail Marin, classe 1965, è uno dei più celebrati autori contemporanei. Grande Maestro dal 1993, ha vinto per tre volte il campionato assoluto di Romania (1988, 1994 e 1999). Molto noto in Spagna, paese in cui ha vinto molti tornei, dal 2007 frequenta assiduamente anche il nostro paese. Con Caissa Italia ha già pubblicato il fortunato Sulle spalle dei giganti, premiato dalla Federazione Scacchistica Italiana quale miglior libro del 2006, e il recentissimo Reggio Emilia 2007/8 (a quattro mani con Yuri Garrett).

Le partite di gioco aperto

In due volumi di altissimo livello teorico, Mihail Marin condivide tutto il proprio repertorio di apertura sulle partite di gioco aperto, dedicando per intero questa seconda parte dell’opera alla variante chiusa della partita Spagnola. Viene qui proposto un repertorio dal sapore classico, fondato sulla variante Chigorin (9...Ba5), senza dubbio una delle più affascinanti e studiate di sempre, ancora pienamente sulla breccia nonostante il secolo abbondante di vita. Oltre a fornire risposte concrete ai vari problemi di apertura, Marin si avvale della sua riconosciuta capacità didattica per fissare nel lettore le principali idee strategiche delle partite di gioco aperto. In questo modo, quello che nasce come un repertorio di apertura si trasforma in un affascinante libro sul mediogioco, pensato per aumentare la comprensione delle partite di gioco aperto in ogni loro fase.

Mihail Marin

scopri le nostre offerte su www.caissa.it o chiama lo 0510360850: potrai avere le partite di gioco aperto a € 39 e i tre Watson a €79!

Le partite di gioco aperto

mo livello teondivide tutto il apertura sulle o, prendendo solo la partita volume 2, con a Spagnola di uesto volume) a Scozzese, la meno frequenti tro, la Ponziasistema Glek, do e perfino il di re.

Se volete affrontare a viso aperto l’apertura di re del Bianco, lasciatevi guidare da Mihail Marin, che per tutta la vita ha privilegiato 1...e5 in risposta a 1.e4. Quest’opera in due volumi ha un taglio marcatamente didattico, anche se Marin non manca di vuotare i contenuti del suo “archivio segreto”: ne risulta una lettura non meno teoricamente aggiornata di quanto non sia godibile e istruttiva, come è nelle corde di questo autore colto e pacato, che ama insegnare gli scacchi sottovoce. Oltre a fornire risposte concrete ai vari problemi di apertura, il Grande Maestro rumeno si avvale della sua riconosciuta capacità didattica per fissare nel lettore le principali idee strategiche delle partite di gioco aperto. In questo modo, quello che nasce come un repertorio di apertura si trasforma in un affascinante libro sul mediogioco, pensato per aumentare la comprensione delle partite di gioco aperto in ogni loro fase. Per ciascuna apertura (si veda il dettaglio nella colonna a lato) sono presentate anche utili tabelle riassuntive in formato enciclopedia.

Mihail Marin

pali della Spano proibito di erò temono di 1...e5 per via che il Bianco ola.

Mihail Marin Le partite di gioco aperto – 2 volumi

Le partite di gioco aperto

o aperto

Aperture Aperture Aperture • Repertori • Repertori • Repertori

volume 1 ISBN 978-88-88756-71-4

volume 1 - cm 17x24, pp. 288 € 28 ISBN 978-88-88756-70-7

Mihail Marin

Le partite di gioco aperto

volume 2

vol.2

vol.1 Gambetto di re, Viennese, Partita del centro, Ponziani, Quattro cavalli, caissa caissa Sistema Glek, Gambetto i t a ldi i aBelgrado, Gambetto Evans, Due cavalli, Attacco Max Lange,italia Italiana, Scozzese, Spagnola di cambio

40 4040

€ 27,00

caissa italia

La partita Spagnola: la variante Chigorin, la variante Yates, il sistema con d2-d3, l’attacco Worrall, la variante di cambio ritardata, il sistema con a2-a4, i sistemi con Bc3, l’attacco centrale d2-d4

caissa i ta l i a

volume 2 - cm 17x24, pp. 216 € 27 ISBN 978-88-88756-71-4

Aperture Aperture Aperture ••Repertori •Repertori Repertori

John Watson Il Watson. Nuovo manuale ragionato delle aperture – 3 volumi

Volume 1 - le partite aperte e semiaperte (1.e4)

Volume 3 - l’apertura inglese e i suoi derivati (1.c4)

Oltre all’introduzione generale sulla natura dell’apertura, le idee tipiche e l’importanza della struttura, il volume tratta le partite aperte e semiaperte: Italiana, Due cavalli, Philidor, Spagnola, Gambetto di re, Siciliana, Caro-Kann, Francese e Pirc.

Un volume dedicato interamente al complesso universo della partita Inglese: Siciliana in contromossa, tre cavalli, quattro cavalli, Riccio, variante simmetrica, varianti asimmetriche, attacco Mikenas, Nimzo-Inglese e impianti in stile Indiana di re.

volume 2, cm 17x24, pp. 328 € 36,50 ISBN 978-88-88756-58-5

volume 3, cm 17x24, pp. 360 € 36,50 ISBN 978-88-88756-74-5

John Watson Il Watson nuovo manuale ragionato delle aperture

Non nascondiamoci: lo studio delle aperture può essere una tortura cinese. Smarrito tra linee, varianti, mosse obbligate e novità teoriche, spesso lo scacchista volenteroso perde di vista l’essenziale. Tragicamente poi, dopo aver mandato a memoria mossa su mossa, non riesce a capire perché mai quel cavallo si trovi proprio lì, in quella casa sperduta...

John Watson, classe 1951, risiede e lavora a Omaha, la più grande città del Nebraska. Maestro Internazionale e laureato in ingegneria, ha al suo attivo una carriera ormai più che trentennale di teorico e didatta di fama mondiale. Oltre a firmare una apprezzata rubrica Internet di recensioni scacchistiche, Watson è autore di diversi libri di grande successo, vincitori anche di prestigiosi premi internazionali. Per Caissa Italia ha già pubblicato Gioca la Francese!, uscito nel 2004.

Nella sua ultima fatica, Watson propone un percorso ragionato verso una comprensione a tutto tondo della prima fase della partita. Con il suo linguaggio semplice e diretto, l’autore illustra i concetti chiave delle aperture moderne, soffermandosi non solo sulle idee e sulle strategie di base ma anche e soprattutto sui ponti che ciascun sistema getta verso gli altri. Illustrando le sottili trame che legano tra loro le varie aperture e le strutture tipiche, Watson getta lo sguardo ben al di là delle prime mosse e fornisce al lettore uno strumento prezioso e permanente per giocare qualsiasi tipo di posizione fin dentro al finale. Il terzo volume è interamente dedicato all’apertura Inglese e ai numerosi e variegati impianti che ne derivano.

John Watson

volume 1, cm 17x24, pp. 352 € 36,50 ISBN 978-88-88756-57-8

Dedicato ai sistemi di gioco chiuso della partita di donna: Gambetto di donna rifiutato, Slava e semi-Slava, Indiana di Nimzowitsch, Indiana di donna, Indiana di re, Indiana di Grünfeld e Moderna Benoni.

Volume 2 - le partite chiuse e i sistemi indiani (1.d4)

nuovo manuale ragionato delle aperture

Il Watson propone un percorso ragionato verso una comprensione a tutto tondo della prima fase della partita. Con il suo linguaggio semplice e diretto, l’autore illustra i concetti chiave delle aperture moderne, soffermandosi non solo sulle idee e sulle strategie di base ma anche e soprattutto sui ponti che ciascun sistema

getta verso gli altri. Illustrando le sottili trame che legano tra loro le varie aperture e le strutture tipiche, Watson getta lo sguardo ben al di là delle prime mosse e fornisce al lettore uno strumento prezioso e permanente per giocare qualsiasi tipo di posizione fin dentro al finale.

Il Watson

Lo studio delle aperture può essere una tortura cinese. Smarrito tra linee, varianti, mosse obbligate e novità teoriche, spesso lo scacchista volenteroso perde di vista l’essenziale. Tragicamente poi, dopo aver mandato a memoria mossa su mossa, non riesce a capire perché mai quel cavallo si trovi proprio lì, in quella casa sperduta...

ISBN 978-88-88756-74-5

€ 36,50

John Watson

Il Watson nuovo manuale ragionato delle aperture

caissa i ta l i a

volume 3: l’apertura Inglese e i suoi derivati

CAISSA I TA L I A

41 4141

Scuola Scuola Superiore Superiore di di Scacchi Scacchi

Per allenare la mente

C

ontinua ad arricchirsi la collana più ambiziosa di Caissa Italia. Espressamente pensati per chi vuole confrontarsi con le sfide più impegnative insieme ai migliori allenatori del mondo, i volumi della Scuola Superiore di Scacchi offrono al giocatore agonista una guida autorevole che lo accompagnerà verso la comprensione delle sfumature più difficili degli scacchi, quelle che consentono di raggiungere e superare il livello della maestria. È qui che trovano la loro naturale collocazione Mark Dvoretskij, l’esponente forse più autorevole della scuola ex-sovietica, e Jacob Aagaard, senza dubbio il più diretto tra i suoi

4242

discepoli occidentali. Entrambi firmano ben cinque volumi, tra cui La strategia – che qui compare in una nuova edizione – e Il gioco di posizione, due opere dedicate in maniera molto diversa agli aspetti non strettamente tattici del gioco. L’ultimo arrivato – il sorprendente Migliora il tuo punteggio Elo – è forse il caso editoriale del secondo decennio del millennio. Nonostante il titolo aggressivo e ammiccante (Pump Up Your Rating nell’originale), il libro si propone in realtà come una serie di consigli utili e tutt’altro che stereotipati che ne hanno sancito l’enorme fortuna presso i giocatori di ogni livello. Proprio il libro adatto per la nostra Scuola Superiore di Scacchi!

Scuola ScuolaSuperiore Superiore Manuali di diScacchi Scacchi

Axel Smith Migliora il tuo punteggio Elo Tutti sappiamo cosa fare quando vogliamo migliorare la nostra prestanza fisica: andare in palestra! Quando dobbiamo migliorare le nostre prestazioni alla scacchiera invece la questione si fa ben più ingarbugliata. In Migliora il tuo punteggio Elo Axel Smith condivide con il lettore il metodo di allenamento che ha aiutato prima lui, poi i suoi compagni di squadra e infine i suoi allievi a ottenere i miglioramenti che cercavano. Come quando si lavora in palestra, è senz’altro richiesto un po’ di impegno, ma con il giusto metodo tutti i traguardi diventano raggiungibili. Il libro tratta tutte le fasi della partita, dalla preparazione all’apertura, dal mediogioco al finale, sempre prendendo

in considerazione sia gli aspetti tecnici che quelli psicologici. Per ciascuna fase viene proposto un metodo pratico, semplice e, soprattutto, efficace. L’autore espone, rielaborandole, idee ed esperienze di GM nordici – dal grande Ulf Andersson a Hans Tikkanen, da Evgenij Agrest a Nils Grandelius – e riporta casi concreti di allenamento, come quelli di Aryan Tari e Ellinor Frisk. Con queste premesse, non vi sarà difficile capire perché Pump Up Your Rating, questo il titolo originale, è il libro di scacchi più amato degli ultimi anni.

fé ca the s es of 13 h C ok 20 Bo ear Y cm 17x24, pp. 336 € 32 ISBN 978-88-6729-025-3

A dispetto di una frenetica attività torneistica che gli ha sin qui fruttato ottimi risultati (quali ad esempio il secondo posto al torneo Sigeman 2014) Axel Smith è noto soprattutto come allenatore e autore. Usando su di sé i suoi stessi metodi di allenamento ha migliorato il suo punteggio Elo da 2093 a 2458 in appena due anni ottenendo anche il titolo Campione svedese juniores nel 2006 e quello di Maestro Internazionale nel 2008. Con Pump Up Your Rating ha vinto il premio ChessCafé Book of the Year 2014.

4343

Scuola ScuolaSuperiore SuperioredidiScacchi Scacchi

Mark Dvoretskij La strategia

cm 17x24, pp. 224 € 29 ISBN 978-88-6729-046-8

Un libro dedicato al trattamento delle posizioni apparentemente “meno complesse”, in cui la sensibilità la fa da padrona. Dvoretskij ci guida attraverso i misteri del gioco posizionale, illustrando in azione concetti come il blocco, i due alfieri, il vantaggio di spazio, la profilassi, l’iniziativa, la formulazione del piano. Grande attenzione è dedicata alla posizioni che giacciono ai confini tra mediogioco e finale e che vengono ingannevolmente definite “semplici”. L’autore si sofferma su argomenti quali l’attacco con poche forze, la difesa attiva, l’uso dei pezzi pesanti. Domande ed esercizi (con le relative soluzioni) consentono un’agevole autovalutazione. Botvinnik, Smyslov, Tal, Fischer, Korchnoj, Karpov e Kasparov), fornendo una prospettiva del tutto nuova e coinvolgendo il lettore attraverso innumerevoli esercizi (catalogati per difficoltà) che riproducono l’esatta situazione di gioco. Per il forte giocatore di torneo è molto importante Le soluzioni offrono linee guida utili per il gioco trovare un buon metodo di allenamento che pratico, senza tralasciare di indagare in profondità gli insegni a capire quando affidarsi all’intuito, gli aspetti psicologici della lotta scacchistica. ai precetti generali e alle considerazioni più Nell’ultimo capitolo, l’autore fa un doppio salto strettamente posizionali, e quando deve invece carpiato all’indietro tornando ad analizzare bisogna tentare di risolvere i problemi calcolando il gioco del grande Emanuel Lasker, uno dei più ogni variante fino alla fine - il tutto evitando di tenaci lottatori della scacchiera. Per ricordare allo incorrere nei rigori della mancanza di tempo. scacchista volenteroso di migliorare che l’albero Il Nuovo manuale avanzato di analisi scacchistica forte e sano ha radici che affondano nel passato. è scritto tenendo a mente questi obiettivi e propone materiale di allenamento di eccezionale qualità. Dvoretskij sviscera infatti alcuni capolavori di grandi Campioni del ‘900 (come

Mark Dvoretskij Nuovo manuale avanzato di analisi scacchistica

cm 17x24, pp. 416 € 36 ISBN 978-88-88756-82-0

Vuoi imparare anche tu assieme a Mark Dvoretskij? Questi 5 libri sono tuoi a €109! Ordinali su www.caissa.it oppure chiama lo 0510360850 4444

ù ci zzare i tta?

forti upov,

e al ertura

e.

egano gica e di un per

rzate, ertura, bro piano aev,

756-39-4

2

SSS

SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

Preparare le aperture

e

n un posta ome

SSS

.

Mark Dvoretskij / Artur Jusupov

e me ese udini

e anza

Scuola Scuola Superiore Superiore di di Scacchi Scacchi

Prepa rare le aper ture Mark Dvoretskij Artur Jusupov

Consigli e segreti per la pratica di torneo

caissa i ta l i a caissa i ta l i a

M. Dvoretskij & A. Jusupov Preparare le aperture

cm 17x24, pp. 256 € 29 ISBN 978-88-88756-39-4

L’apertura è una fase cruciale del gioco moderno. In questo bestseller giunto alla seconda edizione, un candidato al titolo mondiale e il suo allenatore personale forniscono le loro risposte a problemi quali: - come costruire un nostro repertorio di apertura? - come individuare le aperture che più ci sono congeniali? - quali aperture utilizzare quando è necessario vincere ad ogni costo? - e quali usare invece quando basta la patta? Dvoretskij e Jusupov, con i contributi di GM di primo piano come Sergej Dolmatov e Jurij Razuvaev, insegnano a gestire l’apertura non solo alla scacchiera ma anche e soprattutto in fase di preparazione.

Mark Dvoretskij Il gioco complicato

Mark Dvoretskij & Artur Jusupov Il pensiero creativo

La prima parte di questo libro sul gioco complesso tratta i problemi di apertura che si presentano in torneo (finezze e catastrofi, il rischio nelle partite decisive, il gioco per il matto, le novità scadenti, lo sviluppo di una teoria propria). La seconda parte si incentra invece sulle tecniche per trovare una mossa complicata e tratta temi quali: la lotta per l’iniziativa, gli attacchi contrapposti, i sacrifici posizionali, il gioco sbilanciato, i pedoni sospesi, l’accumulo di piccoli vantaggi. Poiché il libro è dedicato al gioco pratico, Dvoretskij si sofferma sull’analisi di partite intere anziché frammenti, e tempesta il lettore di domande ed esercizi (con relative soluzioni).

Tutti sogniamo di essere grandi giocatori di attacco o impeccabili difensori, e più in genere, di sorprendere l’avversario con effetti speciali. Per farlo però è necessario saper guardare agli scacchi in maniera originale senza perdere di vista l’imprescindibile esattezza del calcolo. La “premiata ditta” ci insegna a sederci alla scacchiera con una prospettiva innovativa e non stereotipata, per trarre il massimo dalla nostra creatività. Dopo aver spiegato come calcolare, come prendere decisioni intuitive e come sfruttare le possibilità pratiche, gli autori illustrano esempi creativi di attacco e difesa, oltre a presentare molti esercizi impegnativi e istruttivi.

cm 17x24, pp. 192 € 29 ISBN 978-88-88756-47-9

cm 17x24, pp. 208 € 29 ISBN 88-88756-41-8

4545

a di vello, enti e.

in a le, ntre quello o.

are il , in ura o onendo ura.

ro,

endo

ineare, e

-88756-39-4

In quello che è seguito ideale a Capire gli scacchi mossa dopo mossa, il dottor Nunn passa dalla teoria alla pratica e applica il “suo” metodo a 46 sue sfavillanti partite contro avversari di primo piano - tutte caratterizzate da uno stile di gioco diretto e aggressivo. Nel farlo, naturalmente, pone l’accento sui temi più istruttivi e sui processi decisionali che guidano il gioco nei momenti critici, offrendo così al giocatore di circolo un manuale pratico di alto livello. Al materiale tecnico l’autore inframezza la sua biografia scacchistica e non, per poi presentare i suoi studi e problemi, caratterizzati da un grande fascino pratico che solo un giocatore del suo livello può conferire.

Lev Psakhis Corso di tattica avanzata Padroneggiare la tattica è fondamentale per chi voglia giocare a scacchi a livello competitivo e Lev Psakhis è senz’altro un’istruttore all’altezza. Nel suo Corso di tattica avanzata, il Grande Maestro israeliano (ma nato e formatosi in Unione Sovietica, dove ha vinto due volte il Campionato URSS) si avvale di splendide partite di attacco per trasmettere il suo sapere, fatto ora di analisi approfondite al massimo SSS

SSS

SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI

2

I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

Preparare le aperture

il ova one ue le

ISBN 978-88-88756-45-5 John Nunn cm 17x24, p. 304 Capire gli scacchi mossa dopo mossa 2 € 32

.

Mark Dvoretskij / Artur Jusupov

entale chi è

Scuola ScuolaSuperiore SuperioredidiScacchi Scacchi

Corso di tattica avanzata

Lev Psakhis

Riscopriamo Mikhail Tal insieme a un insegnante d’eccezione

L’attacco è la prosecuzione della strategia con altri mezzi

CAISSA I TA L I A

4646

livello, ora da consigli semplici e intelligenti suggeriti dall’esperienza personale. Lo stile arguto di Psakhis emerge in ogni singola pagina di quest’opera al contempo profonda e accessibile, che non mancherà di divertire mentre adempie al suo scopo principale: quello di insegnare la tattica di alto livello. Psakhis aiuta il lettore ad affrontare argomenti complicati catalogando il materiale in temi distinti, in particolare taluni schemi di apertura o talaltre strutture pedonali, e proponendo esercizi da risolvere durante la lettura. Nello scegliere le posizioni, Psakhis ha attinto a piene mani dall’esperienza sovietica, prediligendo - oltre a sé stesso - il più creativo giocatore di sempre: Mikhail Tal. Come l’autore non manca di sottolineare, le partite sono splendide, poco note e le sue analisi del tutto nuove!

cm 17x24, pp. 328 € 32 ISBN 978-88-6792-009-3

Scuola Superiore di Scacchi

Mihail Marin Sulle spalle dei giganti

ISBN 88-88756-30-2 cm 17x24, pp. 336 € 30

Marin condivide le “rivelazioni” che hanno segnato il suo sviluppo scacchistico, passando al microscopio alcuni aspetti salienti dello stile di gioco di otto leggende del ‘900. Il viaggio si apre e si chiude con gli unici “numi” privi del titolo mondiale: Rubinstein, modello per l’uso delle torri in finale, e Korchnoj, il giocatore universale che racchiude in sé i punti di forza delle altre ‘leggende’. In mezzo, sei Campioni del mondo: Alekhine (gioco di pezzi pesanti); Botvinnik (obiettività analitica); Tal (sacrificio di due pezzi leggeri per la torre); Petrosjan (sacrificio posizionale di qualità); Fischer (incisivo uso dell’alfiere di re) e Karpov (maestria nei finali di alfiere di colore contrario). a un buon livello di gioco: con la prospettiva di chi deve farlo pensando ogni giorno anche e soprattutto al lavoro. E propone una ricetta concreta, basata su elementi gestibili anche da chi Matthew Sadler è uno dei più forti Grandi di lavoro non fa lo scacchista: come trovare nuove Maestri non professionisti al mondo. Dopo una idee in apertura; come adottare nuove aperture folgorante carriera giovanile, che lo ha portato rapidamente e con fiducia; come risolvere i problemi a vincere il Campionato britannico nel 1995 pratici in mediogioco; e come pensare in finale. Il e 1997 (a soli 21 e 23 anni), avrebbe infatti tutto con esempi personali, istruttivi e di grande lasciato gli scacchi per dedicarsi a una non meno efficacia. Un libro illuminante, di gradevole lettura brillante carriera da dirigente in Olanda. e altamente istruttivo: senza dubbio uno dei pezzi Nel 2010 però il tarlo degli scacchi ha cominciato forti del catalogo Caissa Italia. a rodere di nuovo e Matthew, che non giocava ad alto livello ormai da anni, ha ripreso a vincere tornei internazionali, stavolta da dilettante puro! SSS SSS SSS In questo libro pieno di humour e intelligenza, SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI 12 alto livello per chi vuole giocare meglio I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio Sadler espone i problemi cheI manuali ha didovuto risolvere La Scuola Superiore di Scacchi è la collana nel rimettersi a studiare glidi scacchi per tornare di eccellenza Caissa Italia, mirata al perfezionamento dello scacchista agonista. Si avvale della collaborazione dei massimi esperti mondiali di didattica degli scacchi.

L’apertura è indubbiamente una fase cruciale della partita. Spesso le ultime ore prima di una partita vengono spese controllando freneticamente le “abitudini di apertura” del nostro avversario, nel tentativo di non lasciarci cogliere di sorpresa o, viceversa, nella speranza di scovare una linea poco nota.

Il computer non è affatto la soluzione a tutti i nostri problemi. Per gestire al meglio le informazioni contenute in un database bisogna dapprima dare risposta ad alcune domande fondamentali: come costruire un repertorio di apertura? Come individuare le aperture che più ci sono congeniali? Quali aperture utilizzare quando è necessario vincere ad ogni costo? E quando invece basta la patta?

Come studiare gli scacchi

Matthew Sadler Come studiare gli scacchi

cm 17x24, pp. 144

ATTH re? SAD EW LER ti sp Mark Dvoretskij

È il più famoso didatta scacchistico vivente, erede della grande scuola sovietica di Mikhail Botvinnik. Tra i suoi allievi, oltre allo stesso Jusupov, ci sono innumerevoli GM di punta, tra i quali Aleksej Dreev e Vadim Zvjagintsev.

ie ottim ga com e izza rlo!

Artur Jusupov

Grande Maestro dal 1980, è stato Campione del mondo juniores (1977), tre volte semifinalista dei Candidati (1986, ’89 e ’92) e Campione di Germania (2005). Oggi è allenatore, teorico e autore tra i più apprezzati al mondo.

In Preparare le aperture, uno dei più forti Grandi Maestri del mondo, Artur Jusupov, e il suo allenatore personale, Mark Dvoretskij, forniscono le loro risposte al problema, insegnando a gestire l’apertura non solo alla scacchiera ma anche e soprattutto in fase di preparazione.

Alternandosi al timone, gli autori spiegano i principi generali dell’apertura, la logica sottesa alle aperture, la costruzione di un repertorio, la preparazione specifica per una partita, la genesi di una novità, la tecnica di analisi delle varianti forzate, i problemi di mediogioco legati all’apertura, il rapporto tra apertura e finale. Il libro ospita contributi di altri GM di primo piano come Sergej Dolmatov e Jurij Razuvaev, allenatore della nazionale italiana. ISBN 978-88-88756-39-4

caissa i ta l i a

€ 29,00

Matthew Sadler

€ 25 Come ISBN 978-88-6729-001-7 tem Hai postudiare po p gli c sca er s o tcchi u dia . M

caissa i ta l i a

Come studiare gli sca cchi Una guida per giocatori non professionisti

caissa i ta l i a

Matthew Sadler

4747

Scuola ScuolaSuperiore SuperioredidiScacchi Scacchi

Jacob Aagaard Questione di tecnica

SSS

SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI

788867 290147

Nuova edizione con 110 esercizi inediti

caissa i ta l i a caissa i ta l i a

Nel Volume 1 l’autore tratta i principi di base dell’attacco, spiegando come portare tutti i pezzi nel teatro di battaglia, l’importanza dell’inerzia, i sistemi di colori, i punti di forza e i punti deboli.

Jacob Aagaard Il manuale dell’attacco 2 volumi Se i maestri del passato consideravano soprattutto gli aspetti statici della posizione, gli scacchi sono stati nel frattempo soggetti a una rivoluzione dinamica che non è riflessa nella letteratura tecnica. Cosa significa attaccare oggi? E come si costruisce un attacco vincente? In quest’opera scritta in oltre cinque anni di lavoro, il Campione britannico spiega le regole dell’attacco (ossia come si sfrutta un vantaggio dinamico!) con il suo caratteristico SSS stile accessibile e divertente, trovando SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI I manuali di di alto livello per chi vuole giocare meglio un mirabile equilibrio tra esempi facile Scuola Superiore di Scacchi è la collana comprensione, eserciziLadi eccellenza e analisi approfondite. di Caissa Italia, mirata al perfezionamento dello scacchista agonista. Si avvale della collaborazione dei massimi esperti mondiali di didattica degli scacchi.

Nel Volume 2 Aagaard ci illustra il modo in cui attaccano i grandi del nostro tempo, soffermandosi su temi quali la debolezza del re, i sacrifici mirati, i sacrifici intuitivi, gli arrocchi eterogenei, la moderna caccia al re e l’iniziativa costante. Strumenti che, una volta acquisiti, vi accompagneranno immancabilmente in qualsiasi situazione di gioco. SSS

10

Dopo aver illustrato gli strumenti essenziali del gioco dinamico (nel volume uno), Aagaard centra la sua lente d’ingrandimento sulla tecnica dell’attacco - in altre parole su tutto quel che si deve fare una volta che l’attacco è avviato. Il percorso scelto dall’autore è di grande chiarezza e parte dall’individuazione dell’obiettivo ultimo di un attacco, ossia le posizioni di matto, per poi illustrare con dovizia di esempi il gioco di pezzi e ilSCUOLA gioco di SUPERIORE pedoni, i principali strumenti DI SCACCHI perI centrare il bersaglio. manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

Il manu ISBN 978-88-88756-67-7 ale cm 17x24, pp. 288 € 32 dell’ Volume 2 Il manu attacco Jacob Aagaard ISBN 978-88-88756-68-4 ale Volume 1

SSS

SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI

SSS

SSS

9

I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

La Scuola Superiore di Scacchi è la collana di eccellenza di Caissa Italia, mirata al perfezionamento dello scacchista agonista. Si avvale della collaborazione dei massimi esperti mondiali di didattica degli scacchi.

Chi non ama vincere una bella partita d’attacco alzi la mano! Nessuno? Ma che sorpresa...

Tutti i giocatori di scacchi sognano di vincere una bella partita e per farlo i più coscenziosi tentano di seguire esempi illustri e molto noti, cercando ispirazione continua nelle raccolte di partite. Fino ad oggi però mancava una trattazione didattica dedicata esclusivamente alle tecniche dell’attacco. In questa sua opera monumentale in due volumi, che ha richiesto oltre cinque anni di gestazione, Jacob Aagaard si propone di illustrare le regole che aiutano i grandi giocatori a creare i loro capolavori. E lo fa con la chiarezza che lo contraddistingue.

cm 17x24,dell’ pp. 424 € 34

attacco volume uno

Jacob Aagaard

All’inizio di ciascun capitolo l’autore invita a riflettere su alcuni diagrammi esemplificativi del tema oggetto di analisi (Fuori i giocattoli; Chi si ferma è perduto; Danese peralnascita, Aggiungete un tocco di colore vostro gioco;campione britannico Le dimensioni contano!; Colpite dove fadei male;più apprezzati autori nel 2007, è uno Battere sul granito; Evoluzione/Rivoluzione) e didatti della nuova generazione (allena e poi passa a illustrare quelli che a suo avvisotra sonogli gli strumenti principali Sabino Brunello). altri il nostro del gioco dinamico. Seguace di Dvoretskij, si caratterizza per uno Per il piacere dell’occhio l’autore commenta stile fluido e ammiccante (non senza piccole anche 15 grandi partite d’attacco, prima di chiedere al lettore di mettersi dosi di veleno) che rende piacevole la lettura. alla prova con 50 esercizi originali.

Jacob Aagaard

IL E AL MANUTTACCO A i DELL’ volum

Danese per nascita, campione britannico nel 2007, è uno dei più apprezzati autori e didatti della nuova generazione (allena tra gli altri il nostro Sabino Brunello). Seguace di Dvoretskij, si caratterizza per uno stile fluido e ammiccante (non senza piccole dosi di veleno) che rende piacevole la lettura. Sebbene abbia in comune con il maestro il rigore analitico, Aagaard ama trattare i suoi argomenti a un livello più divulgativo e può ben definirsi uno dei punti di riferimento più affidabili per i giocatori non professionisti. Dal 2004 dirige la casa editrice Quality Chess.

.

Esaurita la trattazione delle tecniche di base, l’autore compie un’escursione su argomenti meno sistematici, ma non meno importanti, come la sicurezza del re, i sacrifici intuitivi e l’iniziativa prolungata, la più raffinata e suggestiva tra le armi a disposizione del giocatore d’attacco. In aggiunta ai consueti esercizi originali con i quali è solito chiudere i suoi libri (qui sono 50), Aagaard ha voluto scolpire nella mente del lettore le principali configurazioni di matto aggiungendo ben 24 esercizi supplementari al termine del capitolo uno.

All’inizio di ogni capitolo, il lettore troverà inoltre una serie di posizioni da analizzare (da un minimo di 8 a un massimo di 26) prima di confrontare le sue idee con quanto poi avvenuto in partita.

Sebbene abbia in comune con il maestro

Il risultato è il unrigore manualeanalitico, allo stesso tempo Aagaard ama trattare i suoi istruttivo e divertente, argomenti livello più divulgativo e può in cui il materiale didattico èadelun tutto inedito, recente e didefi altissima ben nirsiqualità. uno dei punti di riferimento più

ISBN 978-88-88756-68-4

caissa i ta l i a

€ 32,00

€ 55

caissa i ta l i a caissa i ta l i a

€ 34,00

Il manu ale dell’ attacco Jacob Aagaard

volume due

Attacca chi ti pare, ma con giudizio

volume uno

Attacca chi ti pare, ma con giudizio affidabili per i giocatori non professionisti. 978-88-88756-67-7 Dal 2004ISBN dirige la casa editrice Quality Chess.

2i tutti ein offerta

4848

Il manu ale . dell’ attacco

volume due

SSS

SCUOLA SUPERIORE DI SCACCHI I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

volume due

SBN 978-88-6729-014-7

Come sfruttare i piccoli vantaggi

volume uno

ne ampliata, 0 nuovi esercizi, ià pubblicati alia - tutti con mmentate. formidabile per sensibilmente fase della partita più.

Jacob Aagaard

.

ISBN 978-88-6729-014-7 cm 17x24, pp. 256 € 29

«Ora è solo questione di tecnica...» Quante volte lo abbiamo letto? Eppure tutti noi abbiamo imparato sulla nostra pelle che vincere una partita vinta non è semplice. Aagaard spiega come convertire in vittoria il leggero vantaggio faticosamente accumulato nelle mosse precedenti (oppure come strappare mezzo punto in posizione difficile), consegnandoci “sette strumenti tecnici” con i quali finalmente non lasceremo più sfuggire il nostro avversario! La seconda parte del libro è invece dedicata alle “idee avanzate”, ossia agli strumenti di fino che integrano quelli di base e consentono di eccellere nella tecnica. Nuova edizione ampliata con 111 esercizi inediti.

Il manuale dell’attacco

bro sono ica, come Dreev, v, Kramnik, Lékó, to in tanto bordabile”, o i concetti autore.

Questi one di tecnica

Jacob Aagaard

spiega come gero vantaggio o nelle mosse non meno re un meritato difficile), umenti tecnici” lasceremo più io! o è dedicata a agli strumenti i di base e ella tecnica.

Jacob Aagaard

cnica...» etto e sentito? mparato sulla na partita vinta e semplice.

Questione di tecnica

I manuali di alto livello per chi vuole giocare meglio

Il manuale dell’attacco

3

Jacob Aagaard

SSS

caissa i ta l i a

caissa i ta l i a caissa i ta l i a

Scuola ScuolaSuperiore Superioredi diScacchi Scacchi

Jacob Aagaard Imparare a calcolare

ISBN 978-88-88756-44-8 cm 17x24, pp. 232 € 27

Negli scacchi bisogna prendere decisioni, una dopo l’altra. Lo strumento principale per farlo è il calcolo, con il quale si corroborano i giudizi generali. Aagaard ci aiuta a capire quando calcolare (ossia quando è il momento di fermarsi a investire prezioso tempo di riflessione per cercare la mossa che risolve), cosa calcolare e, ancor più importante, come calcolare. Il libro è corredato da 100 esercizi accuratamente selezionati e suddivisi per tema, per la maggior parte tratti dalla pratica di gioco recente. Non mancano naturalmente le soluzioni e un sistema di autovalutazione per calcolare (non poteva essere altrimenti!) la vostra forza di gioco.

Jacob Aagaard Il gioco di posizione Ne Il gioco di posizione Jacob Aagaard condivide con il lettore uno strumento semplice ed efficace per valutare ogni posizione: tre domande con cui ha aiutato giocatori dilettanti e fortissimi GM a migliorare il loro intuito posizionale e il loro processo di selezione della mossa da giocare. Partendo dall’assunto che per migliorare seriamente il proprio gioco bisogna avere una buona comprensione degli elementi posizionali, Aagaard delinea un percorso di allenamento allo

N

stesso tempo efficace e facile da seguire, in cui giocano un ruolo non secondario i 222 (!) esercizi appositamente selezionati per illustrare i concetti affrontati nella parte teorica del libro. Artur Jusupov, che firma la prefazione, non ha dubbi: «Aagaard fa uso di strumenti apparentemente semplici, ma il suo metodo delle tre domande e il suo fare modesto non devono trarre in inganno: seguire seriamente le sue istruzioni e prestare attenzione a questi importanti interrogativi vi porterà con ogni probabilità a concentrarvi sugli elementi essenziali della posizione, aiutandovi così ad arrivare alla soluzione. Lavorare su questo libro significherà allenarsi a valutare la posizione e svilupperà il vostro intuito scacchistico: migliorerete i processi decisionali, acquisirete qualche nuova capacità pratica e chissà, forse riuscirete anche a salire un altro gradino...»

cm 17x24, pp. 288 € 29 ISBN 978-88-6792-017-8

Non sai quale libro di Aagaard scegliere? Prendili tutti! Questi 5 manuali sono tuoi a €109! Ordinali su www.caissa.it oppure chiama lo 0510360850 49

Grandi giocatori

Imparare con i campioni rovare il tempo per studiare gli T scacchi può non essere il più facile dei compiti. I ritmi contemporanei

infatti lasciano poco tempo per i nostri hobby e comunque mai quanto ne vorremmo. Sebbene non ci siano scorciatoie negli scacchi, esiste però un modo per imparare e divertirsi allo stesso tempo: studiare le partite dei nostri campioni preferiti. In questa maniera infatti ci rimarranno impresse le manovre e le idee migliori, spiegate attraverso i commenti di chi più di ogni altro ha saputo leggere la scacchiera.

50

Così, chi vuole impadronirsi del gioco aperto divertendosi può affidarsi a Keres, chi apprezza il gioco posizionale e chirurgico non potrà fare a meno di Botvinnik, chi ama gli scacchi combattuti amerà Korchnoj, chi quelli armoniosi si delizierà con Smyslov. Infine, non si pensi che grande giocatore significhi necessariamente scacchista del passato. Proseguendo nel solco inaugurato dal pluricampione italiano Michele Godena, sono entrati a far parte della collana due antologie di giocatori decisamente più vicini a noi: Anatolij Karpov, il XII Campione del mondo, e Vishy Anand, il XV Campione del mondo.

Grandi giocatori cm 15x21, pp. 320 € 27,50 Vasilij Smyslov ISBN 88-88756-23-X Alla ricerca dell’armonia 1935-2001

Il VII Campione del mondo è sempre stato una leggenda, fin da quando 17enne primeggiava a Mosca. Era temuto per la precisione della tattica, il folgore degli attacchi e l’impeccabile tecnica nel finale. In quello che è il testamento spirituale del Maestro, Smyslov condivide la sua filosofia di gioco e molta biografia, ma anche il suo ultimo assalto alla corona mondiale (nel 1984!), gli scontri con le donne e una sfida contro il computer, condividendo con il lettore ben 127 partite contro avversari come Botvinnik, Bronstein, Euwe, Fischer, Gligorić, Karpov, Kasparov, Keres, Polgár, Portisch, Reshevsky e Tal. Con un’ampia sezione fotografica e molte immagini finora inedite.

Vishy Anand & John Nunn Il meglio di Vishy Anand. Campione del mondo di scacchi Viswanathan Anand, per tutti Vishy, è da oltre due decenni uno dei migliori giocatori del pianeta. Caratterizzato da uno stile vivace, che porta spesso a partite altamente spettacolari, è noto per la velocità di gioco leggendaria e per essere un Campione sereno e rilassato. Non per questo è meno letale alla scacchiera. Il libro ne ripercorre in 93 partite la straordinaria carriera, costellata di successi nei più importanti tornei del circuito, sottolineando la sua rincorsa al titolo mondiale, che ha saputo conquistare nelle tre forme possibili: a eliminazione diretta (Teheran 2000), torneo a doppio girone (Città

del Messico 2007) e match (il primo, quello di riunificazione, contro Kramnik a Bonn 2007). Dopo aversi difeso dagli assalti di Topalov e Gelfand, Anand ha ceduto lo scettro a Magnus Carlsen nel 2013, ma continua a essere uno dei grandi protagonisti del nostro tempo. Nei suoi commenti, Anand dimostra una grande propensione alla didattica e una capacità davvero sorprendente di spiegare le splendide idee che ispirano le sue scelte.

Il libro contiene 50 partite commentate da Anand e riviste da Nunn (1986-98), 37 partite commentate da Nunn e riviste da Anand (1999-2011), 6 partite in esclusiva per l’edizione italiana (2012-4), una lunga intervista biografica a cura di Sean Marsh e un’esauriente appendice statistica con tutti i risultati ottenuti da Anand in oltre trent’anni di carriera.

ISBN 978-88-6792-006-2 cm 17x24, pp. 340 ca. € 32

51

Grandi giocatori

Paul Keres Partite scelte

ISBN 978-88-88756-75-2 cm 15x21, pp. 296 € 27

vol. 1 - 1929-49

In due appassionanti volumi è raccolta l’eredità scacchistica del grande genio estone, il più forte giocatore a non essersi battuto in un match per il titolo mondiale nel secolo XX. Un’opera fondamentale, piena di bel gioco e di commenti esaurienti e illuminanti. Il corposo materiale è stato organizzato in due volumi per consentire una più agevole lettura e l’inserimento delle integrazioni fotografiche e documentali, in pieno stile Caissa Italia. Il volume 1 riporta 60 partite giocate nel periodo 1931-49, comprese le battaglie del torneo AVRO 1938 e del torneo-match per il Campionato del mondo di L’Aja-Mosca 1948.

Viktor Korchnoj La mia vita per gli scacchi 50 vittorie con il Bianco: Cinquanta battaglie dal sapore epico commentate con inesauribile perizia tecnica dal Terribile Viktor. Tra nuove idee, grandi giocate e veri e propri affreschi umani cadono quattro generazioni di campioni: i “classici” Botvinnik, Reshevsky, Tal, Petrosjan e Spasskij; l’eterno rivale Karpov; i “moderni” Timman, Hübner, Miles, ma anche i “contemporanei” Short, Shirov, Ponomarëv e Svidler. Una pietra miliare. 50 vittorie con il Nero: Rispondere colpo su colpo. E al primo segno di cedimento, azzannare. È questa la filosofia della Belva di Leningrado. Di tutti i grandissimi, è quello i cui successi con

il Nero sono rimasti più impressi nell’immaginario collettivo. Fischer o Bronstein, Smyslov o Larsen, Timman o Ivanchuk, ma sempre e soprattutto Karpov: a ciascuno il suo. E al lettore, tra una lezione tecnica e l’altra, una sana iniezione di ottimismo, tenacia, voglia di vincere. Autobiografia in Bianco e Nero: Una vita divisa in due, come i colori di una scacchiera: prima in Unione Sovietica, poi in Occidente. Korchnoj si racconta, dagli esordi di San Pietroburgo ai vertici assoluti: il periodo della dissidenza, i due match mondiali con Karpov, infine una nuova vita in Svizzera e il ritorno a San Pietroburgo. Una biografia rude, intrisa dello spirito combattivo del Terribile Viktor, piena di personaggi e retroscena, documentata da numerose fotografie d’epoca e 11 gioielli alla scacchiera commentati.

OR VIKT IBILE RR IL TE a in end legg ro una co e ne n a i b

cm 15x21, pp. XIV+226 € 27 ISBN 88-88756-08-6

52

cm 15x21, pp. VIII+236 € 27 ISBN 88-88756-03-5

In offerta tris a 59 euro

cm 15x21, pp. 272 € 27 ISBN 88-88756-38-8

Grandi giocatori

Paul Keres Partite scelte

ISBN 978-88-88756-76-9 cm 15x21, pp. 240 € 27

vol. 2 - 1950-58 + 1959-75

Nel volume 2 sono presentate le ultime 40 partite dell’edizione originale, che comprendono ben tre tornei dei Candidati (1950, 1953, 1956 - gli ultimi due conclusi al secondo posto), e 12 partite aggiuntive selezionate da Mario Lamagna per documentare la parte finale della carriera, un’“appendice” che gli avrebbe riservato altri due secondi posti in altrettanti tornei dei Candidati (1959 e 1962)! Il libro riporta anche un resoconto tabellare completo della carriera scacchistica di Paul Keres ed è impreziosito da una sorprendente “prefazione sentimentale” a firma di Mihail Marin e da 39 fotografie storiche con didascalie illustrative a cura di Yuri Garrett.

Mikhail Botvinnik Lavori critici e analitici 1923-41: L’ascesa all’olimpo scacchistico del VI Campione del mondo, dagli esordi di Leningrado nel 1925 (due soli anni dopo aver appreso le regole del gioco) al torneo-match per il titolo sovietico nel 1941, che gli avrebbe spianato la strada alla corona mondiale. Tra Tartakower e Vera Menchik, Lilienthal e Rabinovich o se preferite Lasker e Capablanca, si snoda anche l’affascinante sodalizio con l’amicorivale-allenatore di una vita, Vjacheslav Ragozin. 1942-56: Alla conquista della corona di Monomaco: la nascita del “sistema Botvinnik”, il torneo di Groninga 1946, la conquista del titolo

nel 1948 con la vittoria nel torneo-match per il Campionato del mondo, il palpitante match con Bronstein del 1951 e quello del 1954 con l’eterno rivale Smyslov, le Olimpiadi del 1952-54. E ancora: Averbakh, Euwe, Keres, Kotov, Larsen; tutti a lezione dal Patriarca nei suoi anni d’oro. 1957-70: Il racconto di una eccezionale maturità segnata da ben cinque sfide mondiali. Smyslov e Tal, macchiatisi del delitto di lesa maestà, saggiano il rabbioso morso di ritorno del Patriarca, che nel 1963 cederà definitivamente il passo a Petrosjan. Non meno suggestivo è lo storico finale di Varna 1962 contro il “nemico numero uno del popolo sovietico”, Bobby Fischer. Poi, il lento cammino verso l’Aventino e una carriera che si chiude con un degno pareggio contro il Campione del mondo Boris Spasskij.

LA B IB DEG BIA SCA LI CCH I cm 15x21, pp. XX+378 € 31 ISBN 88-88756-01-9

In offerta tris a 65 euro

cm 15x21, pp. XIV+412 € 31 ISBN 88-88756-02-7

cm 15x21, pp. XXII+378 € 31 ISBN 88-88756-10-8

53

cm 15x21, pp. 144 € 16 ISBN 978-88-88756-56-1

Michele Godena La mia Siciliana

Le parole distillate di Michele Godena, per quasi 20 anni il numero uno d’Italia, sono l’unica raccolta di partite firmata da un Campione italiano. Attraverso 21 battaglie infuocate che hanno segnato la sua carriera, Godena ci porta in un affascinante viaggio tecnico-emotivo a cavallo della compagna di una vita scacchistica: la Siciliana 2.c3. Dagli esordi nei Campionati italiani alle grandi imprese della qualificazione mondiale o della recentissima vittoria nel Campionato dell’Unione Europea, Godena ci presenta una galleria di avversari di assoluto valore: dai Campioni italiani Stefano Tatai e Fabio Bruno ai grandi campioni internazionali come Lajos Portisch o Levon Aronjan, passando per i bambini prodigio Bacrot, Carlsen e Caruana.

Anatolij Karpov è uno dei più grandi giocatori della storia. XII Campione del mondo, detentore del record di tornei vinti ha sbaragliato generazioni di giocatori grazie a un intuito strategico impareggiabile che gli ha consentito di eguagliare e superare la fama di Capablanca quale invincibile macchina degli scacchi. Károlyi centra le sue analisi proprio sul genio strategico di Karpov operando una selezione di elevato valore didattico in cui grazie anche al commento dell’autore il lettore potrà apprezzare in tutta la loro linearità i piani e le manovre leggendarie del grande Tolja. grandi giocatori 13 I libri riportano tutti i risultati di Karpov carriera Anatolij in Karpov anni e sono dotati di un ricco apparatoI migliori fotografico. 

i giocatori o, detentore iato intuito consentito Capablanca acchi.

sul genio selezione azie ttore potrà piani e Tolja.

in 76 partite e campione a natale crescendo vanili ternazionali, sa e quello Candidati, hnoj - fino o 1975-1984 ov, al quale match pi.

e appendice da Karpov co apparato

GG

Campione d’Ungheria nel 1984, il Maestro Internazionale Tibor Károlyi è noto soprattutto per le sue capacità didattiche: è sotto la sua guida infatti che Peter Lékó, nell’arco di soli quattro anni, è passato da giovane promessa a Grande Maestro di livello mondiale. Come autore gode di ottima reputazione e nel 2007 ha vinto il premio The Guardian Book of the Year con un altro libro proprio su Karpov: Endgame Virtuoso.

11

Anatolij Karpov Genesi di un campione

11

CAISSA I TA L I A

Anatolij Karpov

Genesi di un campione CAISSA caissa I TA L I A italia

54

ISBN 978-88-6729-005-5

9 788867 290055 grandi giocatori

Anatolij Karpov è uno dei più grandi giocatori della storia. XII Campione del mondo, detentore del record di tornei vinti, ha sbaragliato generazioni di giocatori grazie a un intuito strategico impareggiabile, che gli ha consentito di eguagliare e superare la fama di Capablanca quale invincibile macchina degli scacchi.

ISBN 978-88-6792-005-5 cm 17x24, pp. 364 € 33

Károlyi centra le sue analisi proprio sul genio strategico di Karpov, operando una selezione di elevato valore didattico in cui, grazie anche al commento dell’autore, il lettore potrà apprezzare in tutta la loro linearità i piani e le manovre leggendarie del grande Tolja.

offerta

TUTTO KARPOV

In questo volume Károlyi ripercorre in 51 partite la carriera del grande campione russo negli anni dal 1986 al 1999. Pur avendo ceduto il titolo mondiale a Kasparov l’anno prima, è proprio in questo periodo che Karpov profonde il suo maggiore impegno per tentare di riappropriarsi dello scettro di Caissa. Si giunge così al paradosso di uno dei più forti scacchisti di ogni tempo che si esprime al massimo livello dopo aver raggiunto l’apice della carriera.

Volume 1 Genesi di un campione

Il libro contiene anche un’esauriente appendice statistica con tutti i risultati ottenuti da Karpov nel periodo in osservazione e un ricco apparato fotografico di grande valore storico.

ISBN 978-88-6792-004-8 cm 17x24, pp. 368 € 33

€ 33,00

13

Volume 2 – I migliori anni

€49

caissa caissa i ta l i a italia

Tibor Károliy

GG

Tibor Károlyi Tibor Károlyi

L’Autore 

Nel Volume 1 - Genesi di un campione sono raccolte 76 partite del periodo della formazione e dei primi folgoranti successi internazionali, fino al decennio di dominio incontrastato (1975-84) e al primo match contro Kasparov. Nel Volume 2 - I migliori anni sono raccolte 51 partite degli anni del periodo della rivalità con Kasparov e del secondo titolo mondiale (1986-99), durante il quale Karpov profonde il suo maggiore impegno per tentare di riappropriarsi dello scettro di Caissa. Si giunge così al paradosso di uno dei più forti scacchisti di ogni tempo che si esprime al massimo livello dopo aver raggiunto l’apice della carriera.

Anatolij Karpov I migliori anni

Tibor Károlyi Anatolij Karpov (2 volumi)

Tibor Károliy

i

Grandi giocatori

caissa i ta l i a

Anatolij Karpov I migliori anni caissa caissa i ta l i a italia

grandi giocatori

Fuori collana

La multicolore vita delle 64 caselle! on tutti i libri o gli autori N possono essere ricondotti con certezza a questa o a quella collana

- vuoi per la stravaganza del progetto vuoi per la sua natura composita. Noi abbiamo risolto il problema creando Fuori collana, la non-collana dove trovano albergo tutti i nostri progetti di difficile catalogazione.

È qui che ha trovato la sua naturale collocazione uno dei nostri titoli più amati, l’Apprendista Stregone: una biografia, un manuale, una raccolta di partite commentate e molto altro ancora, tutto incentrato intorno a quell’artista che fu David Bronstein.

Qui abita Jonathan Rowson con le sue due opere aguzza-ingegno, I 7 peccati capitali degli scacchi e Scacchi per zebre, e qui ha trovato casa Bobby Fischer, l’ineffabile campione americano con due titoli dedicati a chi non può fare a meno di ammirarne lo spirito irrequieto: RJF - tutte le partite di Bobby Fischer e il controverso e avvincente Mi hanno torturato nel carcere di Pasadena. Qui, ancora, trovano ovvio albergo gli aneddoti di Mario Leoncini e la raccolta degli scritti arguti e pungenti di Carlo Bolmida. E sempre qui è giusto che vivano gli spassosi personaggi de La vita in (6)4 caselle di Francesco Negro, che ci insegnano come di scacchi si possa anche ridere.

55

Fuori collana

cm 10x21, pp. 184 € 13,50 ISBN 88-88756-13-2

Paolo Bagnoli

Mario Leoncini

Scacchi matti 3 e mezzo

A ladro! - Storie dal mondo degli scacchi

Un libro pieno di irresistibili strafalcioni, che vi farà vedere i grandi campioni sotto una luce inusuale, di solito riservata a noi: quella del cappellatore! Pensato per strapparvi un sorriso, ma anche per raccontare un po’ di storia.

David Bronstein & Tom Fürstenberg L’apprendista stregone «I giocatori delle nuove generazioni pensano che gli scacchi moderni siano nati con l’Informatore, quelli della mia sanno che sono nati con Bronstein.» Così Tigran Petrosjan riassume felicemente il contributo agli scacchi di David Bronstein. Tipico rappresentante della scuola italiana, come amava definirsi, David ha creato alla scacchiera immensi capolavori grazie a un gioco temerario e senza compromessi, quale che fosse la posta in palio. È stato un formidabile innovatore in apertura e a lui si deve il moderno trattamento dell’Indiana di re.  

cm 10x21cm, pp. 96 € 9,50 ISBN 88-88756-32-9

La sorprendente struttura del libro si deve invece a Tom Fürstenberg: 40 combinazioni illustrate (che fanno seguito a 40 consigli per principianti), 50 partite commentate, 60 partite con diagrammi e 70 partite pittoresche, più un’appendice sul gioco contro i computer e interviste, articoli, tributi. Inutile aggiungere che il “pezzo forte” del libro sono i gioielli di Bronstein, commentati con la leggerezza dei grandi. Un racconto appassionante e un manuale del bel gioco davvero per tutti.

cm 17x24, pp. 376 € 31 ISBN 88-88756-05-1

k of o o B ear Y e th

hess C h s Briti on a l l e d rati Fede 56

Una raccolta di episodi buffi ed esilaranti che da sempre accompagnano il mondo a 64 caselle: Che Guevara e Kissinger, Fischer e Tal, ma anche tanti personaggi più e meno noti dello scacchismo italiano.

Fuori collana cm 17x24, pp. 248 € 28,50 Jonathan Rowson ISBN 88-88756-48-5 I sette peccati capitali degli scacchi

1. Pensare; 2. Perdere l’attimo; 3. Volere; 4. Materialismo; 5. Egoismo; 6. Perfezionismo; 7. Smarrimento. Perché ci macchiamo di questi sette peccati capitali che ci portano a giocare mosse che sappiamo essere sbagliate? E come possiamo riconoscere i campanelli di allarme che provengono dalla scacchiera? In questo suo grande successo, il Grande Maestro scozzese (nonché triplice campione britannico) indaga i motivi per cui a volte giochiamo mosse orribili, con un’analisi di altissimo livello sempre oscillante tra la psicologia e la tecnica scacchistica. Leggendo, scoprirete il percorso verso la redenzione...

Jonathan Rowson Scacchi per zebre In quella che è fin qui la sua opera più matura e acclamata dalla critica, Jonathan Rowson prosegue la sua indagine nei misteri della mente che impediscono di sfruttare al massimo le nostre potenzialità scacchistiche (e non). Facendo ampio ricorso alla sua formazione accademica in filosofia e psicologia, Rowson indaga tre questioni care a tutti gli scacchisti:

CAISSA I TA L I A

5

un modo diverso di pensare in bianco e nero

, il se ro mse è he so nla to or8. d, di ol, la niù co e.

jonathan rowson

n n

scacchi per zebre

A A

50

Nel rispondere a ciascuna domanda (soprattutto alla prima), Rowson suffraga le sue tesi con l’analisi approfondita di molte partite tra Grandi Maestri di alto livello. Oltre a discutere le teorie di giocatori che hanno ottenuto eccellenti risultati con il Nero, come Mihai Şubă e Andras Adorján, Rowson presenta nuove idee su come combattere l’iniziativa del Bianco e utilizzare le informazioni in più raccolte grazie al privilegio di muovere per secondi.

HAN T A JON WSON RO

e pion a m a c il crive d che smpione ca

jonathan rowson

scacchi per zebre un modo diverso di pensare in bianco e nero

CAISSA I TA L I A

1. Perché è così difficile migliorare (specie quando non abbiamo tempo per studiare)? 2. Quali atteggiamenti mentali sono richiesti per trovare buone mosse nelle diverse fasi della partita? 3. Il vantaggio della prima mossa è un mito oppure fa davvero differenza giocare con il Bianco o con il Nero?

cm 17x24, pp. 304 € 28,50 ISBN 978-88-88756-87-5

57

Fuori collana ISBN 978-88-88756-77-6 Bobby Fischer & Yuri Garrett cm 11x17,6, p. 60 Mi hanno torturato nel carcere di Pasadena! €9

Gli anni Duemila hanno portato una rivoluzione negli studi su Bobby Fischer grazie alle indagini di Peter Nicholas e Clea Benson, i due giornalisti del The Philadephia Inquirer che hanno individuato in Paul Nemenyi il vero padre del più grande scacchista di tutti i tempi. Riletto alla luce delle nuove informazioni in nostro possesso, il celebre testo scritto dal campione americano in occasione del suo arresto a Pasadena nel maggio del 1982, e che qui viene presentato per la prima volta in lingua italiana, acquista un sapore tutto nuovo - oltre a fornire molte risposte alle numerose domande sul perché dei bizzarri comportamenti del suo autore.

Riletto alla luce delle indagini di Peter Nicholas e Clea Benson, i due giornalisti che hanno individuato in Paul Nemenyi il vero padre di Bobby, il testo scritto dal campione americano in occasione del suo arresto a Pasadena nel maggio 1982 acquista un sapore tutto nuovo.
 Nel suo saggio introduttivo, Yuri Garrett, dopo aver presentato le coinvolgenti figure dei genitori - la geniale e scomoda Regina e il grande fisico Paul, coinvolto nel Manhattan Project - analizza il testo alla ricerca dei germi di quella follia paranoide e antisociale che avrebbe caratterizzato gli ultimi anni di vita dell’uomo che vinse da solo la Guerra Fredda.

Nel suo saggio introduttivo, Yuri Garrett, dopo aver presentato le coinvolgenti figure dei genitori - la geniale e scomoda Regina e il grande fisico Paul, coinvolto nel Manhattan Project - analizza il testo alla ricerca dei germi di quella follia paranoide e antisociale che avrebbe caratterizzato gli ultimi anni di vita dell’uomo che vinse da solo la Guerra Fredda.

Mi hanno torturato nel carcere di Pasadena!  Bobby Fischer Campione del mondo di scacchi

ISBN 978-88-88756-77-6

Karsten Müller RJF - Tutte le partite di Bobby Fischer Nessuno come Fischer è riuscito a personificare le contraddizioni del secolo breve. Alfiere dell’Occidente contro il blocco comunista, nacque ebreo e morì antisemita, impersonò il sogno americano e inneggiò all’11 settembre, fu temerario innovatore e inflessibile reazionario, seppe

RJF

Karsten Müller

RJF Prefazione di Larry Evans Saggio introduttivo di Andy Soltis

catalizzare le attenzioni dei media ma rifuggiva il contatto umano. Il suo fascino ipnotico e maudit ha stregato Kissinger e Bush, Fidel Castro e Che Guevara, la CIA e il KGB, il parlamento islandese e quello giapponese, per tacere del Cremlino e di tutto il gotha scacchistico sovietico. Alla scacchiera la sua carriera è unica e epica. Tra i primi al mondo già da adolescente, la sua ascesa fu costellata da bizzarrie continue e profonde intuizioni sul ruolo dello scacchista professionista. Logorato dal suo stesso genio, interruppe a più riprese il suo cammino fino al momento di preparare l’ultimo assalto. Era il 1970. Da allora dominò ogni competizione cui prese parte, fino al match di Reykjavik contro Spasskij nel 1972. Da una sua idea, l’orologio di Fischer, sono nati gli scacchi moderni e da un’altra sua creatura, il Fischerandom, potrebbero nascere quelli del futuro.

Riviviamo la leggenda di Bobby Fischer!

Karsten Müller CAISSA ITALIA

CAISSA I TA L I A

ISBN 978-88-88756-99-8 cm 17x24, pp. 432 € 36,50

u

Tutte le partite di Bobby Fischer

Tutte le partite di Bobby Fischer

€ 9,00

CAISSA I TA L I A

58

Fuori Fuoricollana collana

Carlo Giuseppe Bolmida A corto di tempo

ISBN 978-88-6729-030-7 cm 13,3x21, pp. 144+8 € 13

Zeitnot, pubblicata tra il 1990 e il 2006 su l’Italia Scacchistica, era l’appuntamento mensile con la provocazione, la polemica, il riferimento colto, la posizione controcorrente, la difesa dei deboli, l’oscuro presagio – e perché no, lo sproloquio. Non tutto era sempre esatto, non tutto condivisibile. Mai però la penna di Bolmida si è inchinata alla banalità – o come direbbe lui, al guadagno di un misero pedone. E allora avanti, a forza di colpi di scena e di spettacolari sacrifici. Sotto la lente della storia, i pezzi di Bolmida – qui raccolti in numero di 101 – mantengono intatto il loro fascino e, in massima parte, la loro attualità. Perché le voci fuori dal coro hanno sempre qualcosa di interessante da dire.

Francesco Negro La vita in (6)4 caselle Avevate mai pensato di ridere con gli scacchi? Ne La vita in 6(4) caselle, Francesco Negro ha creato un universo in sole quattro caselle in cui i pezzi degli scacchi assumono una forma umoristica nuova, animandosi e rispecchiando i caratteri tipici del comportamento umano. Il tutto però senza mai – mai – usare altro che il linguaggio grafico proprio degli scacchi. Una dopo l’altra le 142 strisce (+5) delineano, con un umorismo a volte diretto a volte più sottile, un mondo in cui le leggi degli scacchi e gli aspetti della vita si rincorrono e si fondono, e in cui ognuno, adulto o ragazzo, potrà ritrovare molti tratti in comune con la propria esperienza.

Scusa, per andare in h6?

Sempre dritto per cinque caselle, poi gira a destra e prosegui per sei.

Certo, in diagonale faresti prima...

ISBN 978-88-6729-029-1 cm 21x15, p. 80 € 14

Sono a un passo dalla promozione!

Finalmente diventerò Donna e regnerò su tutta la scacchiera!



Allora ciao, a presto!

"In diagonale faresti prima"...

Simpatico come uno scacco di scoperta...

Quando sarà il mio compleanno farò la festa su una casa chiara.

Ciao, è stato un piacere!

È ingrassata.

59

Caissa Italia per gli scacchi

La borsa di studio Herbert Garrett

E

ra il 2005 quando, durante il torneo di Bratto, vedemmo un giovanissimo Vocaturo perdere in prima scacchiera nel lampo serale. Daniele strinse la mano al suo avversario con un tenero sorriso e si complimentò con lui. Fu in quel momento esatto che decidemmo di istituire la Borsa di studio Herbert Garrett, per aiutare i nostri giovani talenti a sviluppare il loro dono.

Nel corso degli anni, la borsa di studio si è andata evolvendo, e oggi consiste in circa duemila euro di libri, più vari sostegni di altra natura, spesso culminanti nella possibilità di prendere parte a un forte torneo internazionale. Quando possibile, in occasione della cerimonia di consegna chiediamo a un Grande Maestro di punta di fare da “padrino” al borsista, invitandolo a rispondere a domande sulla sua carriera e la sua passione per gli scacchi davanti a un folto pubblico di appassionati e giornalisti. Cerchiamo così di spronare i ragazzi a emulare il “loro” Campione,

60

La borsa di studio “Herbert Garrett” I borsisti

stimolando il dibattito culturale intorno agli scacchi grazie alla possibilità di ascoltare dal vivo le testimonianze dei grandi protagonisti del nostro sport. D’altro canto, promuovere la cultura e la diffusione degli scacchi in Italia è uno degli obiettivi principali di Caissa Italia, che viene perseguito sostenendo eventi scacchistici dagli elevati standard qualitativi e realizzando iniziative benefiche e didattiche rivolte ai giovani talenti del nostro Paese.

2005 - Daniele Vocaturo 2006 - Marina Brunello (Korchnoj) 2007 - Fabiano Caruana (Kamsky) 2008 - Luca Shytaj (Ivanchuk) 2009 - Pierluigi Piscopo Adriano Testa ( J. Gelfand) 2010 - Daniyyl Dvirnyy Andrea Stella (Polgár) 2011 - Alessandro Bonafede Alessio Valsecchi (Avrukh) 2012 - Guido Caprio Daniela Movileanu (Marin) 2013 - Francesco Rambaldi ASD Lylibetana 2014 - Artem Gylevich Alessia Santeramo 2015 - Marco Codenotti Francesco Sonis (Oláfsson) 2016 - Luca Moroni Edoardo e Desirée Di Benedetto Herbert Garrett Vienna 7.4.1925 – Marsala 22.1.2005

MARINA BRUNELLO

JUDIT POLGÁR E ANDREA STELLA

Traduttore e interprete, ingegnere, storico e uomo di vastissima cultura, fu tra l’altro la penna inglese del Presidente della Repubblica Sandro Pertini. Tra i suoi davvero molteplici interessi, gli scacchi hanno occupato un posto privilegiato: ammiratore del fervido genio di David Bronstein, dimostrò la sua passione lontano dalla scacchiera, attraverso l’attenzione per la problemistica, i libri di scacchi e il lato più culturale e storico del nobil giuoco. Intitolando la Borsa di studio alla sua memoria, Caissa Italia si propone di stimolare negli assegnatari la curiosità intellettuale e la conoscenza delle molte sfaccettature degli scacchi, facilitando l’accesso al libro per i giovani di maggior talento. DANIELE VOCATURO

In questa magnifica immagine, scattata a Rocca di Papa nel 2008, Vasil Ivanchuk è letteramente assalito dalle giovani promesse del Lazio. Si riconosce, tra gli altri, Daniela Movileanu, borsista 2012. VASIL IVANCHUK

61

la tua libreria di fiducia:

CAISSA I TA L I A

Sede legale: Via Viareggio 70 47522 Cesena Sede operativa: Via Luigi Silvagni 21 40137 Bologna Telefono/fax: +39 051 0360850 Infoline: +39 340 0634399 E-mail: [email protected] Sito Internet: http://www.caissa.it

View more...

Comments

Copyright © 2017 KUPDF Inc.
SUPPORT KUPDF